Uova di Pasqua e sorrisi per i piccoli pazienti dell'ospedale di Reggio Calabria

VIDEO | A regalare un po' di spensieratezza ai bimbi ricoverati in Pediatria sono state le associazioni. Piccoli gesti che rendono speciali anche momenti difficili

50
di Elisa Barresi
4 aprile 2021
16:00

La Pasqua è arrivata anche per i piccoli pazienti del reparto di pediatria del Grande Ospedale metropolitano di Reggio Calabria. A regalare un momento di spensieratezza, nonostante le restrizioni dettate dal Covid, sono state le associazioni. L’associazione “Incontriamoci sempre” ha consegnato le tradizionali uova di Pasqua mentre i volontari dell’Abio hanno realizzato addobbi per decorare il reparto e lavoretti a tema che sono stati consegnati agli operatori sanitari, i quali provvederanno a distribuirli ai pazienti, tanti sacchetti pieni di peluche, disegni, colori e piccoli oggetti. Regali che rappresentano una gioiosa sorpresa e contribuiscono a ridare a tutti i bambini e ai loro genitori una sensazione di festa che allontana le paure e i timori inevitabilmente connessi al ricovero ospedaliero.

«Questi gesti sono apprezzabili sempre, in ogni momento dell’anno non solo durante le festività – ha precisato il primario del reparto Domenico Minasi – anche al di fuori dell’aspetto pandemico. Certo in questo momento acquistano un valore simbolico ancora più grande. Ma penso che oltre l’aspetto strettamente legato alla donazione, quello che va sottolineato è proprio l’interesse verso i bambini che, quando sono qui, hanno anche dei momenti di sofferenza, quindi, alleviare questa condizione è certamente un fatto positivo».


Quello trascorso è stato un anno difficile per i piccoli combattenti che in quelle camere di ospedale attendono ogni sorpresa con ansia. Proprio per questo tutte le iniziative a loro dedicate sono sempre ben accette. «Con le associazioni del territorio abbiamo un ottimo rapporto – ci spiega Minasi – esiste un’attività continuativa e di interesse reciproco. I bambini, ovviamente, quando ci sono doni e regali sono sempre felici ed è una situazione assolutamente normale, quindi, sono iniziative che gradiamo davvero».

Piccoli gesti che possono rendere speciale un momento difficile, soprattutto per i più piccoli. Proprio per questo, tenendo fede alla propria mission, l’Abio ha continuato a svolgere il suo compito di supporto ai bambini in ospedale, aderendo alla campagna #abioanchedalontano dando avvio ad un servizio “speciale” rivolto ai bambini e agli adolescenti ricoverati in ospedale e ai loro genitori, fatto di presenza e vicinanza seppur attuato a distanza. Grazie alla fantasia delle volontarie sono stati creati e resi disponibili sui canali social contenuti per sostenere con un pensiero tutti i bambini e le loro famiglie, soprattutto tutti quelli ancora costretti in ospedale. Quasi giornalmente sono stati pubblicati Tutorial per lavoretti, favole e racconti, canzoni, quiz, suggerimenti per semplici giochi da fare con i genitori e…tanto altro.

«Non possiamo ancora accedere al Reparto di Pediatria ma continuiamo a regalare momenti di svago ai bambini ricoverati, inoltre, come per tutto il 2020, prosegue la fornitura periodica al Reparto di Pediatria di gadget, Set Lego e pacchi con colori e disegni, piccoli giochi, figurine dei “Cucciolotti ecc.. Questa attività ci ha permesso di mantenere il legame e il contatto con il reparto regalando sorrisi e attimi di gioia. Stiamo lavorando per organizzare il nostro rientro in ospedale il più presto possibile».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top