Approvvigionamento idrico nel Catanzarese, partono i lavori nelle vasche di Magisano

L’intervento, finanziato dalla Regione Calabria con un importo di 2.4 milioni di euro, è molto atteso perché fornisce l'acqua alla maggior parte dei quartieri di Catanzaro

3
di L. C.
3 settembre 2020
15:14

Al via i lavori di consolidamento delle pareti rocciose a valle delle vasche di demodulazione di Magisano nel Catanzarese. L’intervento è uno dei tre previsti sullo schema acquedottistico Simeri-Passante per la messa in sicurezza di tutto il sistema di adduzione al servizio della città di Catanzaro e dei comuni di Sersale, Simeri Crichi, Sellia Marina e Cropani. Un progetto molto atteso soprattutto nella città capoluogo per via dei fenomeni di dissesto idrogeologico che hanno interessato le pareti rocciose su cui si trovano le vasche che approvvigionano di acqua la maggior parte dei quartieri cittadini.

 

L’impresa aggiudicataria dell’intervento ha preso possesso dell’area e da alcuni giorni sta costruendo le piste di accesso al cantiere. L’intervento, sollecitato da Sorical, metterà in sicurezza le vasche che raccolgono l’acqua rilasciata dalla diga del Passante e l’impianto di rilancio che alimenta la lunga condotta che porta l’acqua grezza all’impianto di potabilizzazione di Santa Domenica. L’investimento, finanziato dalla Regione Calabria con un importo di 2.4 milioni di euro, è inserito nell’Accordo di programma quadro “Tutela delle acque e Gestione integrata delle risorse idriche”. Il contratto di appalto prevede 200 giorni di durata dei lavori, condizionati dalla portata dell’acqua del fiume Alli.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio