Un calabrese alla guida della Uil: verso la nomina di Pierpaolo Bombardieri

Il nuovo segretario generale originario di Marina di Gioiosa subentra a Carmelo Barbagallo e dovrebbe essere eletto il prossimo 4 luglio

456
di Pietro Bellantoni
16 giugno 2020
13:27
Pierpaolo Bombardieri
Pierpaolo Bombardieri

Un calabrese al vertice della Uil. Pierpaolo Bombardieri, originario di Marina di Gioiosa, il prossimo 4 luglio dovrebbe essere eletto nuovo segretario generale della confederazione al posto di Carmelo Barbagallo.

Quest’ultimo, eletto nel 2014 e confermato nel 2018, lascerà l’incarico a metà del secondo mandato, in scadenza nel giugno 2022, per diventare leader delle “pantere grigie”, il comparto pensionati della Uil.

L’idea di eleggere Bombardieri alla guida della Uil ha la paternità dello stesso Barbagallo, che dovrebbe formalizzare la sua proposta nel corso della prossima riunione dell’esecutivo della confederazione, già convocata per il 26 giugno.

Il cambio della guardia sarebbe dovuto avvenire diversi mesi fa, ma l’emergenza coronavirus ha provocato uno slittamento dei tempi.

Bombardieri, 55 anni, vanta un lungo passato nella Uil ed era già stato eletto segretario generale aggiunto nel gennaio 2019. In passato aveva ricoperto il ruolo di segretario confederale della Uil, con delega all'Organizzazione, e di segretario generale della Uil di Roma e Lazio.
Di origini calabresi, è figlio di Oscar, per 10 anni (dal ’78 all’’88) sindaco di Marina di Gioiosa Jonica e dirigente di lungo corso del Psi.
Bombardieri sarà il secondo calabrese a ricoprire l’incarico di segretario nazionale di un sindacato. Il primo era stato Pietro Larizza, anche lui al vertice della Uil.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio