Inizio della scuola nel caos per i docenti: «Organizzazione medievale»

VIDEO | Duro affondo di Pino Assalone, rappresentante sindacale Flc Cgil critico sui ritardi con cui l'Ufficio scolastico di Cosenza sta procedendo alle assegnazioni provvisorie ed alle utilizzazioni degli insegnanti

37
di Salvatore Bruno
18 settembre 2019
08:47

La prima campanella del nuovo anno scolastico è suonata. Non per tutti però: a causa del ritardo nelle procedure di assegnazione provvisoria ed utilizzazione dei docenti, da parte dell'Atp di Cosenza, molti insegnanti non hanno ancora potuto prendere servizio. Altri nvece sono stati costretti a recarsi nelle sedi fuori regione in cui sono di ruolo, nonostante abbiano i requisiti per l'avvicinamento, con gravi disagi e dispendio economico. Pino Assalone, rappresentante sindacale Flc Cgil denuncia: «Si va avanti a rilento nonostante le funzioni siano spalmate su tre uffici. Oltre a quello di Cosenza, alle prese con la cronica assenza di personale, lavorano sulle scuole della provincia bruzia anche gli impiegati degli Atp di Crotone e Catanzaro. Ma evidentemente con una organizzazione medievale». Ecco l'intervista:

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio