Catanzaro, riaperte le richieste per i buoni spesa Covid: ecco come averli

VIDEO | In piena emergenza ne hanno usufruito 2500 le famiglie. Ora il Comune ne ha previsto un'ulteriore erogazione per le famiglie che si trovano in difficoltà anche nel post lockdown. Piattaforma attivata oggi ed è già boom di domande

4
di Daniela  Amatruda
6 ottobre 2020
20:44

A Catanzaro non sembra allentarsi la crisi economica che l’emergenza Covid ha portato con sé. Sono sempre di più le famiglie in stato di bisogno. Molti hanno perso il lavoro ed altri hanno ridotto la propria attività. Durante pandemia sono state circa 2500 le famiglie catanzaresi che hanno avuto accesso ai buoni spesa erogati dal Comuni e finanziati dalla Regione Calabria. Oggi l’amministrazione comunale ha riaperto le procedure per consentire l’erogazione dei buoni, fino ad esaurimento fondi, per le famiglie che anche nel post lockdown hanno necessità di un sostegno economico per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità, farmaci e parafarmaci. 

 

Le domande dovranno essere inviate entro lunedì 12 ottobre, alle ore 14. Un ulteriore avviso riguarda gli esercenti, disponibili ad accettare i buoni spesa, che avranno la possibilità di aderire inviando una Pec a sett.politichesociali@certificata.comune.catanzaro.it entro venerdì 9 ottobre, alle ore 14. 

 

Boom di richieste 

Una prima giornata di fuoco. Già dalle prime ore della mattina, si è registrato un boom di domande. «Alle ore 9 eravamo arrivati già a quasi 500 domande in compilazione – ha detto l’assessore alle politiche sociali Lea Concolino –  perciò riteniamo che sia un aiuto fondamentale che viene dato alle famiglie in stato di bisogno». «Per garantire una gestione rapida, efficiente e trasparente della selezione delle domande – ha spiegato l’assessore – è stata condivisa l’idea di realizzare un’apposita procedura telematica, tramite l’ausilio del Ced comunale, grazie alla quale sarà possibile effettuare la verifica anagrafica in tempo reale dei dati inseriti dagli utenti. Un lavoro che ha richiesto un confronto tecnico lungo e complesso, necessario per allestire una piattaforma informatica al fine di scongiurare possibili errori nella compilazione delle istanze e garantire una risposta stabile e sicura». 

 

Chi può fare domanda

- Tutti coloro che non hanno percepito più di 780 euro nel periodo di lockdown (9 marzo – 3 maggio);

- Tutti coloro che nel mese di settembre non hanno percepito più di 780 euro;

-  Possono altresì presentare domanda tutti i nuclei familiari svantaggiati le cui istanze verranno prese inconsiderazione in base all’indicatore Isee.

 

Ecco la procedura         

- Tutte le domande devono essere prodotte in modalità telematica attraverso il portale dedicato sul sito www.comune.catanzaro.it

-  Registrati su https://dema.comunecatanzaro.it/ per ottenere username e password

- Segui le indicazioni ricevute via mail per accedere alla sezione “istanze online”

- Compila l’apposito format (lo stesso è collegato al sistema anagrafico del comune, pertanto si precisa che qualsiasi dichiarazione resa non conforme, comporterà la decadenza del beneficio)

-  Allega documento d’identità in formato .pdf o .jpg

- Stampa, firma e allega la stessa in .pdf o .jpg

-  Invia la domanda (la stessa non potrà essere modificata una volta inviata)

 

Il supporto di Csv e Caf 

Per supportare gli utenti in difficoltà, sono stati adibiti sportelli dedicati nei Caf aderenti all’iniziativa, nel Centro Servizi al Volontariato e negli uffici delle politiche sociali. 

 

Per chi non possiede un collegamento internet o è sprovvisto di strumenti informatici per la compilazione della stessa si può recare nei punti abilitati dove sarà  assistito nella redazione e nell’invio della domanda:

-          Assessorato Alle Politiche Sociali sito in via fontana vecchia n.50

-          Centro Servizi al Volontariato sito in via fontana vecchia n.32

-          Caf Confesercenti Calabria: Via Luigi Marsico, nn. 14/18 (tel. 0961752738)

-          Caf Italia: Via Spasari, n. 25 (tel. 0961291836)

-          Caaf Confartigianato: Vico I Francesco Paglia, n. 1 (tel 0961061689); Via Lucrezia della Valle, n. 56 (tel 0961746328); Via Caprera, n.100

-          Caaf 50&Piu’ Srl: Via Milano, n. 9

-          Caf Fenapi: Viale Pio X, n. 250

-          Caf Tutela Fiscale Del Contribuente Via Crispi, n. 2 (Tel. 0961721196); Via Brigata (tel. 0961782815);  Via Magenta, n. 23 (tel. 0961780177); Via Bezzecca, n. 6 (tel. 0961551983).

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio