Contratto per un anno per 5mila precari calabresi

Dopo una battaglia durata settimane e grazie all’ accordo tra governo nazionale e Regione, i precari calabresi hanno firmato un contratto di 12 mesi a 26 ore settimanali

di redazione
31 dicembre 2014
09:30

Un contratto di lavoro a tempo determinato per circa 5mila lavoratori lsu-lpu che prestano servizio nelle amministrazioni pubbliche calabresi, questo il regalo per i precari calabresi. Il contratto, giunto dopo settimane di incontri e trattative, porterà, per un anno, un po’ di tranquillità nelle case dei lavoratori che saranno assunti per i prossimi dodici mesi a un regime lavorativo di 26 ore settimanali. La contrattualizzazione è stata possibile grazie all’accordo tra Governo nazionale e Regione che hanno stanziato più di 80 milioni do euro affinché si arrivasse ad un accordo.

 


“È la conclusione di una battaglia dura – afferma Tonino Cimino, segretario generale di Nidil Cgil – fatta di lotte ma anche di proposte concrete. Abbiamo raggiunto un obiettivo insperato. Certo, è incredibile che ci siano Comuni che decidono in virtù del colore politico se aderire o meno a iniziative che vanno nell'interesse esclusivo dei lavoratori”.

 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top