Corigliano Rossano, tre macro-interventi nelle aree disagiate grazie alla fusione

VIDEO | Progetti di fattibilità per alcune zone del centro storico e di Schiavonea, per 15milioni di euro ciascuno. Rigenerazione e welfare urbano in primo piano

1
di Matteo Lauria
18 gennaio 2021
14:21

Tre macro progetti di fattibilità per altrettante aree del territorio necessitate da interventi di rigenerazione urbana. Si tratta di un bando del ministero delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il ministero dell’economia, beni culturali e turismo. Le zone individuate: Schiavonea (area portuale, borgo marinaro, via provinciale) e i centri storici di Corigliano (I Vasci) e di Rossano (San Domenico). Tra gli obiettivi: eliminare i disagi nelle zone di degrado, elevare la qualità abitativa, rifunzionalizzare e spazi e luoghi pubblici, inclusione sociale, welfare urbano.


Il comune di Corigliano-Rossano rientra nel bando grazie alla fusione: le proposte sono riservate infatti alle regioni, alle città metropolitane, ai capoluoghi di provincia e alle città con più di 60mila abitanti. 15 milioni di euro per ciascuna proposta. Al vaglio dell’amministrazione comunale in carica l’ipotesi di affidare il progetto di fattibilità a uno studio di professionale di valenza internazionale con la formula del “chiavi in mano”.

Nel frattempo è stato istituito uno specifico gruppo di lavoro. Soddisfazione è stata espressa dall’assessore alle politiche urbanistiche Tatiana Novello che ha sottolineato la rilevanza del progetto in una più ampia ottica di innovazione, sostenibilità e coesione sociale in linea con gli indirizzi del governo Stasi.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio