Cosenza, locali in comodato a una onlus ma assegnati ad altra associazione

La Niki Aprile Gatti costretta a lasciare la sede offerta dal Comune nel centro storico dopo meno di quattro mesi dalla inaugurazione

267
di Salvatore Bruno
19 giugno 2019
13:16

Ad annunciare la cessione per 24 mesi in comodato gratuito di uno spazio al piano terra di Palazzo Spadafora, nel centro storico di Cosenza, in favore dell'associazione di volontariato solidale Niki Aprile Gatti, era stata l'amministrazione comunale con un comunicato stampa datato 8 gennaio 2019. I locali, posti nella medesima sede in cui è ospitato anche il Settore Educazione del municipio, sono stati inaugurati con una grande festa, il 19 febbraio. L'accordo, perfezionato con semplice scambio di mail, prevedeva anche l'immediato rilascio degli spazi concessi in caso di revoca dell'autorizzazione. Ma Andreina Ghionna, referente per la Calabria della onlus dedicata sprattutto alla raccolta di giocattoli e materiale didattico da distribuire ai bambini meno abbienti, non si aspettava di certo di dover abbandonare quella sistemazione nel giro di appena quattro mesi.

Fuga precipitosa

Secondo quanto si è appreso, fin dal 5 febbraio, quindi prima dell'inaugurazione, il settore Patrimonio aveva già assegnato le medesime stanze, con regolare convenzione, ad un'altra associazione, impegnata nell'ambito dello spettacolo, per collocarvi una scuola di teatro. Motivo per il quale la Niki Aprile ha dovuto sloggiare. In meno di una settimana e con l'aiuto di alcuni volontari, è stata condotta una distribuzione straordinaria per i piccoli delle famiglie disagiate della città, per evitare che il frutto della generosità dei cosentini potesse finire in discarica. Ed ha restituito i locali al Comune. Adesso è nuovamente in cerca di una sede. Questa volta, si spera, per un periodo più stabile e duraturo.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio