Cosenza, locali inadeguati: si cerca nuova sede per il Centro per l’impiego

La Regione ha notificato un provvedimento di chiusura degli uffici di Vaglio Lise. La scelta tocca a Palazzo dei Bruzi, ma anche Rende ha avanzato la propria candidatura 

96
di Salvatore Bruno
6 gennaio 2021
07:15
Il Centro per l’Impiego di Vaglio Lise a Cosenza
Il Centro per l’Impiego di Vaglio Lise a Cosenza

ll Centro per l'Impiego di Cosenza deve traslocare. Gli uffici ubicati nel complesso della stazione ferroviaria di Vaglio Lise non sono più adeguati sul piano strutturale e nemmeno a livello di ampiezza degli spazi, troppo risicati rispetto al numero di impiegati assegnati per svolgere tutte le funzioni previste.

Oltre sessanta addetti

Ai 25 addetti a tempo indeterminato, si sono recentemente aggiunti venti navigator, dieci borsisti di Calabria Lavoro e poi ulteriori venti unità provenienti dai bacini della Legge 8 e della Legge 28. Non è escluso inoltre che, prossimamente, la Regione decida di sopprimere gli sportelli periferici di Montalto Uffugo, San Giovanni in Fiore e Rogliano, trasferendo il personale nella sede centrale.


La Cittadella del Lavoro

L'idea è quella di allestire una Cittadella del Lavoro, al servizio della vasta utenza ricadente nell'ambito territoriale del capoluogo, costituita da circa 330 mila abitanti e con una media, registrata prima della pandemia, di 170 accessi giornalieri. La nuova sede deve essere individuata in prima istanza proprio a Cosenza, come stabilito dalla Legge 56/1987, e messa a disposizione dal Comune.

L'ipotesi Banca d'Italia

Per questo la consigliera di Palazzo dei Bruzi, Annalisa Apicella, presidentessa anche della Commissione Attività Produttive e Strategie Attive per il Lavoro, nell'ultima riunione dell'assise, ha presentato una mozione per impegnare l'Amministrazione a reperire locali idonei. Tra le possibili soluzioni, secondo indiscrezioni, ci sarebbe la suggestiva ipotesi del palazzo della Banca d'Italia, prestigioso e centralissimo edificio articolato in tre piani per un totale di 5.500 metri quadrati, dismesso nel 2012 e da allora offerto in vendita o in locazione.

Un'idea per il centro storico

L'alternativa potrebbe essere la Casa delle Culture: il vecchio Municipio è già di proprietà comunale ed è ubicato nel centro storico, servito da un ampio parcheggio sottostante al quale è collegato tramite ascensore. Bisogna fare presto: la Regione ha già notificato il provvedimento di chiusura.

Il derby con Rende

Ma se Cosenza non troverà un immobile valido, la ricerca potrebbe spostarsi nei comuni limitrofi, interessati ad intercettare il vasto flusso di persone diretto ogni giorno al centro per l'impiego, per rivitalizzare la propria economia. Si profila allora un derby con Rende, che ha già avanzato la propria candidatura ad una duplice collocazione tra l'ex Cud e gli uffici di piazza Matteotti.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top