Cosenza: «Sugli aiuti ai più deboli non si ripeta l'esperienza del Bruzio»

Nota congiunta del primo circolo del Pd e delle associazioni Casco e Italia in Comune: «Coinvolgere le associazioni nella gestione delle risorse da destinare ai nuclei disagiati»

di Salvatore Bruno
30 marzo 2020
07:49

«Con lo stanziamento di 400 milioni di euro, il Governo ha inteso dare un primo segnale di risposta a quella che sta per divenire una nuova emergenza, ovvero le difficoltà economiche delle famiglie». È quanto si legge in una nota congiunta delle associazioni Italia in Comune e Casco - Comitato Area Storica e del primo circolo Pd centro storico e frazioni di Cosenza. 

L'esperienza del conio in argento

«I comuni saranno parte attiva di questo processo, in quanto saranno proprio loro a distribuire sotto forma di buono spesa, i fondi assegnati. Fin qui tutto bene salvo poi ricordare che poco più 14 mesi fa proprio sugli aiuti alle famiglie in difficoltà, nella nostra città, si scrisse una pagina molto brutta, con protagonista il Bruzio».

Gestione dei fondi determinante

«I più ricorderanno ma è bene riproporre alle cronache - prosegue la nota - che dell’impegno di fondi solo il 50% circa si tramutò in aiuti alle famiglie, il resto dovette coprire non solo i costi di realizzazione di questo bruzio ma anche quelli di promozione. E’ evidente che in un contesto come quello attuale, con una situazione economica e sociale che già non è delle migliori e che probabilmente è destinata solo a peggiorare, la gestione di questi fondi è ancor di più importante».

Coinvolgere le associazioni

«Dunque chiediamo all’amministrazione comunale di voler scrivere una pagina ben diversa da quella brevemente raccontata e di comunicare tempestivamente e con qualsiasi mezzo le modalità con cui richiedere tali aiuti contestualmente ai requisiti richiesti. Ed alla luce delle diverse azioni di sostegno messe in atto da molte associazioni, con un patrimonio così importante - si conclude il comunicato - perché non consultare chi quotidianamente tocca con mano le difficoltà delle persone comuni, per essere ancora più efficienti?»

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio