Crisi agrumicola e pesca a Corigliano-Rossano: chiesto il sostegno dello Stato

Al centro dell’ultimo consiglio comunale i vettori trainanti dell’economia della Sibaritide. Si è discusso inoltre del rilancio del mercato ittico e della Zes

2
di Matteo Lauria
30 dicembre 2020
17:00
Consiglio comunale in sessione telematica
Consiglio comunale in sessione telematica

Crisi agrumicola e comparto pesca sono stati al centro dell’ultimo consiglio comunale tenuto in sessione telematica, alla presenza delle associazioni di categoria, dell’assessore Regionale Gianluca Gallo e della Senatrice Rosa Silvana Abate. L’assise civica, in sinergia con i Comuni di Rosarno e Cassano si è determinata nel chiedere un sostegno concreto ed immediato alla Regione Calabria e al Ministero dell’agricoltura, per gli operatori del settore gravemente colpiti dalla congiuntura negativa data da calamità naturali ed emergenza covid.

I temi dell'economia

Il vicesindaco Claudio Malavolta, che detiene le deleghe al porto e all’agricoltura, ha ribadito come  «su alcune questioni sia obbligatorio fare squadra. Questioni importanti come queste non hanno colore politico, piuttosto il volto di tanti agricoltori e tanti lavoratori che faticano per riuscire a far sopravvivere le proprie aziende e le proprie famiglie. C’è ancora tanto lavoro da fare - prosegue Malavolta - e la sinergia istituzionale messa in campo in questa occasione, con la partecipazione attiva dell’assessore Gallo e della senatrice Abate, rappresenta un punto di forza fondamentale per Corigliano-Rossano e per l’intera Sibaritide».


Il rilancio del mercato ittico 

Il civico consesso ha discusso anche del mercato ittico interno al porto di Schiavonea gestito dalla società mista Meris controllata dall’amministrazione comunale e da tempo in liquidazione. A tal riguardo saranno intraprese «tutte le azioni necessarie ad attuare un vero e proprio piano di rilancio industriale della stessa». «Non interrompere e programmare il rilancio della Meris e del mercato – ha affermato il numero due della giunta Stasi - rappresenta per la nostra amministrazione tanto un segnale economico per il settore ittico quanto una scelta politica, dal momento che la società ha rappresentato e deve continuare a rappresentare un baluardo di legalità e trasparenza». Infine il dibattito si è incentrato sulla Zes (zona economica speciale): sul punto è stato annunziato un incontro che si terrà in gennaio insieme ai sindaci calabresi con il commissario straordinario del Governo Rosanna Nisticò richiesto nella qualità di responsabile regionale della Commissione Portualità ed aeroporti.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top