Crotone, pescatori tornano al Comune per gli indennizzi di Eni: vertice con il sindaco

Al momento il deputato Sergio Torromino e la presidente dell'associazione Manuela Asteriti sono entrati in municipio per discutere le richieste dei manifestanti col Vincenzo Voce

2
9 luglio 2021
10:12
I pescatori davanti al palazzo comunale di Crotone
I pescatori davanti al palazzo comunale di Crotone

Terza protesta in piazza della Resistenza per i pescatori di Crotone e Le Castella dopo lo stato di agitazione proclamato quasi due settimane fa. Mentre prosegue il sit-in al porto, una delegazione di manifestanti è tornata davanti al Comune di Crotone per sollecitare il sindaco Vincenzo Voce a convocare gli altri sindaci dei comuni costieri del Crotonese beneficiari delle royalty erogate dall’Eni come indennizzo per la presenza delle piattaforme estrattive in mare.

Ristori che i pescatori non ricevono dal 2014 perché esclusi dall'accordo di programma del 2017 che disciplina la distribuzione delle risorse a regione e comuni. Per discutere della revisione di quell'accordo, martedì prossimo i sindaci sono stati convocati in Regione, ma a quell'appuntamento i pescatori vorrebbero che i primi cittadini arrivassero con un documento congiunto, prendendo spunto dalla bozza di protocollo di intesa proposta nella riunione della settimana scorsa.


Al momento il deputato Sergio Torromino e la presidente dell'associazione dei pescatori crotonesi, Manuela Asteriti, sono entrati in Comune per discutere le richieste dei manifestanti col sindaco Voce.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top