Occasione sprecata

Expo Dubai, Calabria flop: un milione di euro investito ma eventi rinviati e spazi occupati da altre Regioni

Salta la mostra nell’area espositiva, nessuna notizia anche del Calabria Day previsto per il 15 febbraio: si lavora per recuperare gli appuntamenti nelle ultime settimane, mentre la Campania occupa gli spazi lasciati liberi da Germaneto (ASCOLTA L'AUDIO)

di Francesco Rende
4 febbraio 2022
14:21
Il padiglione dell’Italia (Foto Ansa)
Il padiglione dell’Italia (Foto Ansa)

«Porteremo a Dubai la Calabria straordinaria». Questo prometteva l’assessore regionale Fausto Orsomarso, qualche mese fa, presentando la manifestazione di interesse che la Regione Calabria aveva pubblicato per sostenere la partecipazione delle imprese all’Expo di Dubai. Certo, nel corso della conferenza non specificò quando avrebbero portato queste imprese, dato che il 31 marzo l’esposizione internazionale chiuderà i battenti e la Regione ha ufficialmente chiesto agli organizzatori del Padiglione Italia di rinviare gli appuntamenti previsti per la seconda settimana di febbraio.

Un rinvio che stupisce, onestamente, per l’incapacità di programmare un ciclo di eventi in un appuntamento così importante come l’esposizione universale. La settimana dedicata alla Calabria è saltata e sarà occupata da altre regioni (la Campania) e slitterà tutto agli ultimi giorni di marzo, con mostra e padiglioni ormai in smobilitazione.


Expo Dubai, il Calabria Day del 15 febbraio rinviato dalla Regione  

La programmazione di questo ciclo di eventi parte da lontano: nel 2019 viene firmato il primo accordo tra la Regione e la società organizzatrice del Padiglione Italia, con il quale la Calabria diventa partner del padiglione espositivo. Un accordo che coinvolge altre 15 regioni in Italia e che viene aggiornato nel marzo del 2020, quando arriva l’ufficialità del rinvio dell’expo a causa dell’epidemia coronavirus.

L’accordo, approvato con una delibera di Giunta, è dell’11 marzo del 2020: la Regione Calabria conferma la sua partecipazione all’evento in qualità di partner del Padiglione Italia, acquistando per 300mila euro uno spazio espositivo nel Belvedere, l’installazione realizzata per promuovere le bellezze del nostro paese. Per quanto riguarda la Calabria, all’interno del Belvedere saranno presenti le immagini del Parco del Pollino e i pini loricati, il Parco di Scolacium con ulivi e ruderi della Basilica e Tropea, il borgo più bello d’Italia nel 2021. A questi si aggiungono altri 80 mila euro per l’utilizzo dello spazio dedicato alle monografie regionali, il video wall sul quale le regioni possono realizzare le proprie installazioni.

Un accordo importante e strategico per mostrare le bellezze della Calabria al mondo intero, in una vetrina unica: tutte le regioni, infatti, hanno programmato diversi cicli di incontri, appuntamenti, laboratori e sessioni di business dedicate alle imprese, ai ricercatori, al mondo della formazione e dell’innovazione. E la Calabria? Dopo la partecipazione del dirigente Tommaso Calabrò all’evento di inaugurazione e l’incontro del 5 novembre, dal titolo “Calabria: Europe largest botanical gardens”, sparisce dai radar.

Il programma ufficiale, che mostra tutta la pianificazione degli appuntamenti e delle settimane tematiche, prevedeva che la terza settimana di febbraio fosse quella dedicata alla Regione Calabria. Erano previste, infatti, una settimana di mostra espositiva nei videowall del Padiglione Italia e una giornata di incontri, fissata al 15 febbraio, dall’ambizioso nome di Calabria Day. Peccato che nel programma aggiornato degli eventi non vi sia nessuna traccia della Calabria e dei suoi eventi.

Expo Dubai, si prova a spostare tutto a marzo: intanto la Campania prende gli spazi della Calabria

Nei giorni scorsi, la Regione Calabria ha contattato gli organizzatori del Padiglione Italia annunciando che avrebbe per il momento rinunciato ad utilizzare la sua settimana di spazi espositivi: l’installazione dedicata alle bellezze della Calabria doveva essere inaugurata il 13 febbraio per concludersi al 19 febbraio. All’interno di questa settimana, il 15 febbraio, ci sarebbe dovuto essere il Calabria Day (QUI IL PROGRAMMA), il punto più alto della partecipazione, l’evento principale di presentazione della Regione ad Expo Dubai: dopo un primo momento di stand by, nelle scorse ore anche il Calabria Day è stato spostato, anche se manca ufficialmente una nuova data.

A venire in soccorso degli organizzatori, levando dall’imbarazzo Germaneto ed i suoi uffici, è la Regione Campania, che dopo avere acquisito già due settimane ha “sostituito” la Regione Calabria: uno spazio che i campani dedicheranno all’innovazione ed alla conquista dello spazio, un progetto altamente innovativo con la partecipazione del Distretto Aerospaziale della Campania che sarà disponibile dal 6 al 16 febbraio 2022.  

Intanto, ciò che filtra è che gli uffici regionali calabresi stiano provando a salvare il salvabile organizzando degli eventi per il mese di marzo: la richiesta pervenuta al Padiglione Italia è quella di poter riprogrammare, ma il calendario tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo è abbastanza fitto. Sono al momento calendarizzati gli appuntamenti della Regione Abruzzo, dal 20 febbraio, della Regione Piemonte dal 27 febbraio (e che include gli spettacoli di Roberto Bolle e Paolo Fresu) e un’installazione di Manifattura Ginori sino a metà marzo.  

Expo Dubai, più di un milione di euro investiti dalla Regione Calabria

Tutto tace al momento, mentre si fa il conto degli investimenti messi in campo dalla regione: ai 380mila euro messi a bilancio (e in gran parte già liquidati) e presenti nell’accordo con il Padiglione Italia, si aggiungono i 675mila euro stanziati con una misura specifica per sostenere la partecipazione delle imprese alle attività di Expo. La misura, stanziato con fondi Pac 2014-2020, è indirizzata a Camere di Commercio, associazioni di categoria e raggruppamenti di imprese: le graduatorie non sono state pubblicate in rete, ma le associazioni datoriali hanno iniziato a pubblicare gli avvisi per la partecipazione a questi eventi, organizzando gli eventi collaterali senza però avere ancora certezza su quanto organizzerà la Regione.

Sommando quindi le cifre, tra impegni stipulati con Expo e misure per sostenere le imprese, si arriva a superare il milione di euro: una cifra di tutto rispetto, per la quale però manca al momento la programmazione, la promozione degli appuntamenti, la preparazione mediatica e non agli incontri.

Perché si, questa Calabria immaginata dagli uffici di Germaneto e dall’assessore Orsomarso potrà essere anche straordinaria, ma dovrà esserlo soprattutto nel riuscire a mettere in piedi in poco tempo un programma ed una serie di eventi che diano una ricaduta degna della cifra investita.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top