Fondi sostegno attività produttive, 300 ambulanti protestano davanti alla Regione Calabria

Sono stati esclusi dal bando regionale perché beneficiari di aiuti ad aprile. Pomeriggio una delegazione incontrerà l'assessore Fausto Orsomarso e il presidente ff Nino Spirlì

10
di Luana  Costa
18 novembre 2020
13:52

Sono circa 300 gli ambulanti che questa mattina hanno inscenato una manifestazione dinnanzi la sede della Cittadella per protestare contro gli ultimi bandi emanati dalla Regione Calabria volti allo stanziamento di fondi a sostegno delle attività produttive calabresi.

 


"Riapri Calabria 2" è la manifestazione d'interesse finita questa mattina al centro delle veementi polemiche dei circa 300 ambulanti rimasti esclusi dalle misure economiche. Secondo quanto riferito i codici Ateco sarebbero stati inseriti tra i beneficiari del bando, ma con la clausola di non ammissione ai fondi per chi ne avesse già beneficiato ad aprile.

 

In molti sono così scesi in piazza per esprimere rabbia. Alle 15.30 è in  programma un incontro tra una delegazione, l'assessore alle attività produttive, Fausto Orsomarso, e il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì.

 

Le richieste che saranno avanzate nel corso dell'incontro sono la riammissione al bando sulla scorta delle difficoltà economiche che le attività produttive stanno vivendo a causa dell'istituzione della zona rossa in Calabria

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio