Giustizia, bando per 2.700 cancellieri. Il ministro Bonafede: «Mai successo»

Il concorso si svolgerà secondo modalità semplificate: una prima valutazione dei titoli con la formazione di apposite graduatorie su base distrettuale e una prova orale

14
di Redazione
12 dicembre 2020
07:33

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale l'ultimo dei tre concorsi straordinari previsti dal cd. decreto "Rilancio" per il Ministero della Giustizia che consentirà di rafforzare il sistema-Giustizia attraverso la selezione di 2700 cancellieri esperti.

 


Le due precedenti selezioni, già indette, hanno riguardato il reclutamento negli Uffici giudiziari di 400 direttori e 150 funzionari nei distretti di Corte d'Appello dell'Italia Settentrionale. A questi tre concorsi va poi aggiunto quello riservato a 1000 operatori giudiziari, che consentirà per 24 mesi di disporre di risorse aggiuntive per 'aggredire' l'arretrato. Nel complesso, dunque, in circa tre mesi sono stati messi a bando oltre 4mila posti.

 

Per garantire un reclutamento celere e accurato dal punto di vista della selezione del personale, ma al tempo stesso contenere i rischi di contagio legati allo svolgimento delle prove scritte, anche il concorso per cancellieri esperti si svolgerà secondo modalità semplificate: una prima valutazione dei titoli con la formazione di apposite graduatorie preliminari su base distrettuale e, a seguire, una prova orale per i candidati ammessi. Lo rende noto un comunicato del ministero della giustizia.

 

«Da anni non si assisteva a un intervento di questa portata a livello nazionale - commenta il Guardasigilli Alfonso Bonafede -. È la dimostrazione che, malgrado le difficoltà legate alla pandemia, il programma per potenziare il personale, fondamentale per il funzionamento del sistema, prosegue senza sosta».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top