Risorse dall’Ue

L’Italia ha speso il 58% dei fondi europei per progetti su energia, clima e ambiente

Le risorse vanno spese entro la fine del 2023. Per Lambertucci, della Direzione generale politica regionale della Commissione europea il problema si deve anche all’arrivo di altri importanti finanziamenti

di Redazione
4 maggio 2022
15:08

Dei 5,5 miliardi del Fondo europeo per lo sviluppo regionale 2014-20 dedicati ai progetti su energia, clima e ambiente l'Italia ne ha speso poco più della metà, circa il 58%. I fondi vanno spesi entro la fine del 2023. Lo ha detto Stefano Lambertucci della Direzione generale politica regionale della Commissione europea intervenendo al webinar 'Il Green Deal europeo, impatto e prospettive', organizzato dalla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa in collaborazione con Ansa.

«In parte si tratta di una questione sistematica - ha spiegato il funzionario -, perché le politiche per la coesione hanno sempre cicli di investimento lunghi ed è naturale che le spese si concentrino alla fine del periodo». «In parte - ha aggiunto - in Italia c'è un problema di attuazione che si trascina dai periodi precedenti, che saranno accentuati» dall'arrivo dei fondi regionali 2021-27, di quelli per il React Eu, che per la transizione verde prevede 2 miliardi da impiegare entro il 2023, e delle risorse del recovery, che sulla transizione verde prevede 60 miliardi da spendere entro il 2026. Il negoziato sull'accordo di partenariato per il nuovo periodo di programmazione 2021-27, ha aggiunto Lambertucci, «sarà finalizzato da qui alla fine di luglio».


GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top