La novita’

La Calabria mette le ali, dalla montagna al mare in volo in pochi minuti: si punta sull’avioturismo

La prima tratta verrà inaugurata il 24 agosto: collegherà la Sila crotonese con la marina di Sibari. Ecco il progetto di due imprenditori del luogo che potrebbe rivoluzionare tempi e modi di vivere il territorio (ASCOLTA L'AUDIO)

di Franco Laratta
7 agosto 2022
06:30

Finalmente una bella notizia per lo sviluppo del sistema avioturistico regionale. Un settore in forte espansione che vedrà sempre più coinvolta la Calabria.

Giovanni Baffa, imprenditore di primissimo piano del Crotonese, e l’imprenditore turistico Mario Varca, hanno vita ad interessante progetto che porterà prestissimo al primo vero e proprio collegamento aereo mare-monti della Calabria. Il servizio collegherà due località ad altissima vocazione turistica: quelle montane crotonesi (Villaggio Baffa, Villaggio Palumbosila Official.FB e Trepidó) e quelle cosentine della marina di Sibari (in particolare le strutture Club Nature Village, Relais CapoSpulico - Beach & SPA e Terme Sibarite).


La tratta verrà inaugurata il 24 agosto durante il Sila FlySound Festival 2022, tenuta a battesimo da Adriana Volpe, in una giornata interamente dedicata al sistema avioturistico.

La cosa in sé è destinata a rivoluzionare i tempi e i modi di fare turismo in Calabria, raggiungendo nel giro di pochi minuti le più importanti località turistiche del mare e delle nostre meravigliose montagne, quest’ultime per troppo tempo rimaste ai margini degli investimenti e dello sviluppo turistico.

D’ora in poi si potrà veramente dire che andare dal mare alle montagne calabresi sarà questione di… un attimo.
Basti pensare che questo primo tratto che sarà servito da un collegamento aereo in pochi minuti, per farlo in macchina occorrono oltre 2 ore!

Ovviamente si tratterà di organizzare perfettamente il tutto, di rendere il progetto economicamente sostenibile, di rispettare l’ambiente e la natura, cose che in Calabria sono assolutamente importanti, essendo la nostra terra avvolta in una notevole fragilità. Questa è la terra che Giustino Fortunato definiva efficacemente: “Uno sfasciume pendulo sul mare”.

Ma gli imprenditori coinvolti sanno bene queste cose, le vivono quotidianamente, le hanno studiate e messe in conto, potendo garantire sicurezza, rispetto ambientale, economicità. La realtà della montagna silana la conosce benissimo Giovanni Baffa, figlio del noto imprenditore Massimo, una vita di attività e di impegno per lo sviluppo della zona. Sarà comunque necessario che la Regione garantisca investimenti, anche per allargare, man mano, il raggio d’azione del servizio aereo ad altre aree di montagna e ad altre zone di mare.

Ma già da ora possiamo comunque dire che dal 24 agosto la Calabria sarà ancora più bella e interessante, per un mare e un monte di… ragioni!

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top