La direzione regionale Calabria delle Dogane sarà trasferita al porto di Gioia Tauro

La notizia giunge dopo la visita del direttore generale Minenna allo scalo gioiese. Si chiuderebbe così una lunga vicenda che aveva visto la possibilità della sua collocazione a Catanzaro

156
15 gennaio 2021
06:32
Il porto di Gioia Tauro
Il porto di Gioia Tauro

La direzione regionale della Calabria dell’agenzia delle Dogane sarà trasferita al Porto di Gioia Tauro. Manca solo il crisma dell’ufficialità , ma è questa la comunicazione che arriva direttamente dal direttore generale Marcello Minenna, in visita oggi nello scalo gioiese. Minenna ha avuto modo di visionare alcuni locali che in futuro ospiteranno uno degli uffici più contesi degli ultimi anni.

Nel 2018, infatti, arrivò la notizia della decisione di trasferire la sede della direzione regionale calabrese da Reggio Calabria a Catanzaro. Una scelta che sollevò non poche polemiche da parte di sindacati ed opinione pubblica in riva allo Stretto, tanto da portare il Ministero dell’Economia e delle Finanze a rivedere la decisione e bloccare qualsiasi tipo di trasferimento.


In quell’occasione fu il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ad alzare le barricate e chiedere a gran voce di non portare via dalla città della Fata Morgana una realtà di rilievo come quella che ha sede attualmente al porto di Reggio Calabria. Falcomatà rimarcò come già il Consiglio di Stato si fosse espresso nel ritenere che non vi fosse ragione alcuna per spostare la sede della Direzione nel capoluogo di Regione, ma soprattutto che la città metropolitana di Reggio Calabria, con Gioia Tauro, «è oggi una delle aree del Sud Italia dove si concentra la più alta densità di traffico doganale, nonché la sede della più grande autorità portuale del Mediterraneo».

Nel frattempo, di acqua sotto i ponti ne è passata eccome, se è vero che l’autorità portuale di Gioia Tauro è oggi divenuta (anche se non ancora formalmente) autorità di sistema, ma ha perso la competenza su Reggio Calabria e Villa San Giovanni, passate con quella dello Stretto con sede a Messina.

Ma forse proprio le parole di Falcomatà hanno portato ad una riflessione i piani alti dell’Agenzia delle Dogane. Se è vero che Gioia Tauro è il luogo in cui si concentra la maggiore attività doganale, avranno pensato a Roma, perché non spostare proprio lì la direzione regionale? Detto, fatto. Da qui la decisione di trasferire gli uffici nella cittadina della Piana, all’interno dello scalo gioiese che già conta un nutrito gruppo di dirigenti e funzionari doganali che assicurano ogni giorno un lavoro eccelso non solo dal punto di vista amministrativo, ma anche, in sinergia con la Guardia di Finanza, nella lotta ai reati più diffusi come il narcotraffico o la contraffazione.

Insomma, la direzione regionale delle Dogane traslocherà, pur rimanendo all’interno della città metropolitana di Reggio Calabria. A meno che non vi siano ulteriori ripensamenti dell’ultima ora.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio