A Lamezia spesa sospesa, mensa e dormitorio. In città solidarietà h24

Cittadini, associazioni, amministrazione e Chiesa continuano ad adoperarsi per i più fragili ma hanno bisogno di aiuto

440
di Redazione
28 marzo 2020
19:20

Non per tutti è facile stare in casa e fare quarantena, specie se non si ha nulla da mettere a tavola. Ecco perché l’amministrazione comunale di Lamezia, di concerto con le associazioni Malgrado Tutto, Radio Club Lamezia, Terzo settore, Caritas ed Emporio della solidarietà, e a seguito dell’attivazione del Centro operativo comunale, ha attivato il servizio di spesa sospesa.


Il progetto prevede la partecipazione dei supermercati che insistono sul territorio tramite la Confcommercio. Ogni cittadino potrà comprare e donare prodotti da destinare alle famiglie bisognose lasciandoli questi esercizi. Saranno poi le associazioni a ritirare la merce, insieme a quella che gli stessi supermercati intenderanno a loro volta donare, per distribuirla a domicilio alle famiglie che nel frattempo saranno individuate in collaborazione tra servizi sociali del Comune, Caritas, Emporio della Solidarietà e Parrocchie.

 

Intanto rimane attiva la mensa della Caritas Diocesana in via Duca d’Aosta alle 12 e 30. Attivo anche un numero di ascolto telefonico lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18 al 377.3873868.

 

«Sono graditi, informa la Caritas, donazioni di olio, tonno e carne in scatola, latte e pasta e riso, conserve di pomodoro e legumi, biscotti, conserve di pomodoro, prodotti per l’igiene. Mentre continua ad essere operativo, grazie al sostegno degli operatori e soprattutto dei volontari, il dormitorio».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio