‘Nduja vietata in aereo, un addetto: «Sacrilegio buttarla ma costretti a farlo»

Un responsabile del controllo bagagli allo scalo di Lamezia: «Le regole andrebbero cambiate. Ogni giorno cestiniamo un’eccellenza calabrese»

di G. D.A.
29 gennaio 2020
18:04
’Nduja, foto di repertorio
’Nduja, foto di repertorio

Ha suscitato ampio dibattito la riflessione pubblicata su LaCnews24.it sul caso della ‘nduja (contenuta in un bagaglio a mano) gettata nei rifiuti a seguito dei controlli dell’aeroporto di Lamezia Terme.  

L’argomento, risultato molto sentito per tanti calabresi soprattutto residenti in altre regioni o paesi del mondo, ha raccolto le più disparate testimonianze.

 

Tra queste, quella di un addetto alla sicurezza aeroportuale che, scrivendo alla nostra redazione precisa: «Anche per noi è un sacrilegio ma soprattutto un dispiacere cestinare ogni giorno un prodotto di grande eccellenza calabrese come la ‘nduja, ma le regole vanno rispettate».

 

Il pezzo, una cronaca semiseria su quanto accaduto nello scalo lametino, ha ottenuto buona visibilità:

«Ripubblico anche io questo articolo per sensibilizzare gli enti competenti a modificare le norme attinenti al trasporto di questo prodotto calabrese ma finché tutto questo non accade, cari passeggeri collaborate attenendovi alle norme vigenti».

 

L’addetto alla sicurezza chiude poi la sua riflessione con un invito: «Più ‘nduja sulle tavole e meno nei bagagli a mano (cestinate)». g.d'a.

 

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio