Pierdomenico e il sogno di aprire una fumetteria che diventa realtà

VIDEO | L'idea imprenditoriale del giovane di Lamezia Terme è tra le 200 attività finanziate dal progetto di autoimprenditorialità "Yes I Start up Calabria"

245
di Rossella  Galati
21 novembre 2019
16:26
Pierdomenico Sesto
Pierdomenico Sesto

«Amo la Calabria come pochi. Ho sempre avuto intenzione di fare qualcosa per la mia regione e per la mia città. Di carattere sono molto ottimista e fiducioso, infatti dico a tutti che tra cinque anni sarò il trentenne più ricco d’Italia. Se non si ha fiducia nei propri mezzi  credo che sia inutile aprire un’attività». Punta in alto Pierdomenico Sesto. Ha 24 anni, è di Lamezia Terme e dopo un grave problema di salute ha deciso di mettersi in gioco per realizzare il suo sogno: aprire una fumetteria nella sua città, la Oro Jackson Comix, un tributo ad uno dei suoi manga preferiti. Un obiettivo che si concretizzerà  tra qualche settimana grazie al progetto nazionale “Yes I start up”, formazione per l'avvio di impresa, misura 7.1 Garanzia giovani, partito un anno fa anche in Calabria sulla base di un accordo di  collaborazione istituzionale tra Regione ed Ente Nazionale Microcredito finalizzato alla formazione e all’accompagnamento all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità dei giovani neet, i I cui dettagli sono stati illustrati alla cittadella regionale a Catanzaro.

La voglia di mettersi in gioco

Un percorso che ha permesso alla Calabria, seconda regione per il maggior numero di neet, ben il 36,2%, di formare circa 500 giovani che non studiano e non lavorano. Tra questi oltre 200 coloro che hanno ricevuto un finanziamento per avviare la loro attività. «Avrei potuto richiedere da un minimo di 5 mila euro a un massimo di 50 mila euro. Ho chiesto 35 mila euro, una cifra che ritengo giusta per coprire i primi 18 mesi di attività – spiega Pierdomenico -. Questo lavoro, oltre alla vendita di fumetti, gadget e altro materiale, mi permetterà di stare a contatto con tanti appassionati come me». Tutto è partito a maggio dello scorso anno quando, dopo aver superato un delicato intervento chirurgico alla spalla, che per via di alcune complicazioni ha messo a serio rischio la sua vita, il giovane lametino ha capito di voler intraprendere questo percorso e abbinare alla sua grande passione per i fumetti e il mondo giapponese, l’amore per la sua terra e la voglia di lavorare.

I progetti futuri

E così grazie alle informazioni fornite dalla sorella inizia i corsi di formazione gratuiti presso un’agenzia per il lavoro lametina, per un totale di 80 ore. «Ci hanno spiegato innanzitutto come funzionava la richiesta di finanziamento, come muoverci per presentare la domanda e ci siamo confrontati sui progetti che sono stati migliorati grazie ai consigli dei professionisti. Il corso è stato molto utile perché ci ha permesso di studiare come fare impresa  senza rischiare di fallire nel giro di poco tempo, soprattutto nel caso di un’attività come la mia che è rivolta ad un pubblico di  nicchia». Ma quella che sta per inaugurare Pierdomenico non sarà solo una semplice fumetteria: «Il mondo del fumetto erroneamente lo si abbina al mondo dei bambini ma non è così. Il fumetto è arte poiché è composto da scrittura e disegno. E spero di farla conoscere a quanta più gente possibile. E’ mia intenzione creare un luogo di ritrovo per i giovani, un luogo dove trascorrere il tempo libero dando così a tutti i ragazzi di Lamezia un punto di riferimento dove potersi incontrare. Nei miei progetti futuri c’è inoltre quello di avviare una sorta di scuola con corsi di disegno e di scrittura perché è probabile che in Calabria ci siano i nuovi Zerocalcare (pseudonimo del fumettista Michele Rech) o appassionati di Marvel e noi neanche lo sappiamo. Io vorrei dare questa opportunità a tutti coloro che sanno disegnare e che amano il mondo dei fumetti».

Oltre a Pierdomenico, e  ad altri beneficiari del progetto, all’incontro sono intervenuti  i soggetti che hanno condiviso in maniera sinergica la misura: la Regione, Invitalia, l'Ente Nazionale Microcredito e Anpal. In particolare il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, il dirigente alla Presidenza e responsabile del progetto durante la sua gestione al Dipartimento Lavoro, Fortunato Varone; la responsabile attuazione Garanzia Giovani Regione Calabria, Annarita Lazzarini; il direttore della Fondazione Consulenti per il Lavoro, Enrico Limardo; Silvia Buonvino di Selfiemploment Invitalia; Giancarlo Proietto, Nicola Patrizi e Antonello Rispoli per l’Ente nazionale mediocredito, e Tiziana Stallone, Presidente Nazionale Enpab.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio