Lsu-Lpu, non si arresta la protesta: bloccata l'autostrada del Mediterraneo

VIDEO-INTERVISTA | Iniziato il presidio dei lavoratori allo svincolo di Cosenza Nord. Se non giungeranno notizie positive da Roma bloccheranno la circolazione sulla A2 del Mediterraneo

di Salvatore Bruno
17 dicembre 2018
12:51
49
Il presidio degli Lsu/Lpu allo svincolo di Cosenza Nord
Il presidio degli Lsu/Lpu allo svincolo di Cosenza Nord

Sono circa trecento i manifestanti, fronteggiati da una trentina di poliziotti in assetto antisommossa, che hanno bloccato lo svincolo in entrata e in uscita dell'autostrada del Mediterraneo in direzione Cosenza Nord. Il presidio dei precari Lsu-Lpu allo svincolo autostradale di Cosenza Nord è iniziato di buon mattino.

Tutto nasce dall'ennesima brutta notizia per il lavoratori precatori. Nella manovra di bilancio al vaglio in queste ore in Parlamento, non compaiono infatti misure per proseguire il percorso anche nel 2019.  I lavoratori, da vent'anni impiegati al servizio delle pubbliche amministrazioni, senza godere del medesimo trattamento e dei medesimi diritti, da qualche tempo erano stati incanalati verso la stabilizzazione grazie al protrarsi di uno stanziamento economico dei governi precedenti e della Regione. Bloccato lo svincolo in entrata e in uscita dell'autostrada del Mediterraneo a Cosenza Nord. Sono circa trecento i manifestanti, fronteggiati da una trentina di poliziotti in adssetto antisommossa Ma nella manovra di bilancio al vaglio in queste ore in Parlamento, non compaiono misure per proseguire il percorso anche nel 2019.

 

 

Per questo è iniziata la mobilitazione ad oltranza, come spiega Benedetto Di Iacovo, coordinatore della Segreteria Nazionale di Confial, al microfono di Salvatore Bruno

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio