Catanzaro, i precari dell'Asp protestano alla Regione: dal 30 giugno a casa

VIDEO | Mobilitazione di infermieri e operatori sociosanitari a cui non è stato rinnovato il contratto per effetto del verbale sottoscritto qualche giorno fa dal commissario ad acta Saverio Cotticelli

222
di Luana  Costa
3 luglio 2019
14:57
Protesta dei precari
Protesta dei precari

Lavoro a singhiozzo e adesso neppure quello. Ha chiesto di essere ricevuti dal dirigente del dipartimento Tutela della Salute, Antonio Belcastro, una rappresentanza di operatori sanitari fino a qualche giorno fa in forza all'Asp di Catanzaro ma dal 30 giugno formalmente a casa per il mancato rinnovo dei contratti. Si tratta, in particolare, di 21 infermieri, 5 operatori sociosanitari e due tecnici del centro trasfusionale che hanno avuto il benservito nei giorni scorsi dall'azienda sanitaria provinciale e questa mattina hanno chiesto chiarimenti al responsabile regionale. Finora avevano ricevuto proroghe dei contratti di quattro o sei mesi ma per effetto del verbale vergato di recente dal commissario ad acta per il rientro dal deficit sanitario, Saverio Cotticelli, le risorse sono state destinate all'assunzione di altre figure sanitarie. 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio