Coronavirus, parla l’imprenditore cinese che vuole solo personale italiano

VIDEO | Il titolare di un grande negozio di Montalto Uffugo spiega perché ha deciso di mettere in ferie forzate i propri connazionali: «I clienti hanno paura e ci hanno voltato le spalle»

di Salvatore Bruno
4 febbraio 2020
18:36
L’imprenditore cinese Fabio Pan
L’imprenditore cinese Fabio Pan

Una disinfestazione e poi via tutti i dipendenti di nazionalità cinese per lasciare tra i reparti solo impiegati locali. L’iniziativa assunta da Fabio Pan per contrastare il calo di clienti determinato dalla psicosi da coronavirus, sta alimentando il dibattito sui social.

Fatturato in calo del sessanta percento

Titolare dell’omonimo parco commerciale con sedi a Montalto Uffugo e San Pietro in Guarano, nell'area urbana cosentina, l’imprenditore deve fare i conti con una riduzione del fatturato di oltre il 60%. All’interno dei locali le corsie sono semideserte: nel giro di un’ora appena tre clienti paganti.

Stabilmente in Italia da almeno tre anni

Gli affari sono crollati da quando le notizie sul contagio della malattia hanno cominciato a rimbalzare sui telegiornali di tutto il mondo. Chi solitamente lavora da queste parti non tocca il suolo cinese da almeno tre anni. Ma la gente non si fida: «Stiamo andando a fondo – dice l’imprenditore -. E non siamo i soli in Calabria». Ecco l’intervista

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio