Reggio, un protocollo d’intesa per la promozione del Made in Italy

Lo scopo è quello di dotare i giovani degli strumenti per la loro formazione e il rilancio delle specialità artigianali ed enogastronomiche 

5
di Redazione
14 febbraio 2019
15:13
Un momento dell’incontro
Un momento dell’incontro

È stato firmato un protocollo d’intesa fra la città metropolitana di Reggio Calabria, la Camera di Commercio, l’università “Mediterranea” e la Regione Calabria per promuovere gli operatori del “Made in Italy”, ovvero le figure professionali dei settori dell’artigianato e dell’agriturismo principalmente coinvolte in una prospettiva di rilancio turistico del territorio. L’obiettivo è fare leva sulle nostre eccellenze per raccontare, anche da Reggio Calabria, la bellezza, la genuinità, l’ingegno e la laboriosità del nostro Paese.


L’accordo è stato ratificato nel corso della manifestazione indetta dal ministero italiano per l’istruzione e la ricerca e che ha visto impegnati anche l'istituto scolastico “Megali” di Roccaforte-Melito Porto Salvo, l’istituto commerciale di Motta San Giovanni, Laureana-Galatro-Feroleto; l’“Orazio Lazzarino” di Gallico, il liceo artistico “Preti-Frangipane” di Reggio Calabria, l’stituto superiore “Euclide” di Bova marina nonché l’ “Ipssar Dea Persefone” di Locri, il “Pizi” di Palmi, il “Renda” di Polistena, l’ “Ipsia” di Siderno, l’ “Iis Gemelli Careri” di Taurianova ed infine, l’ “Ipalb turistico" di Villa San Giovanni. 


Gli studenti, nella giornata di ieri, ognuno con le proprie specializzazioni, hanno animato i saloni di palazzo Alvaro dando prova di competenza e abilità nel campo della sartoria, della scenografia, dell’enogastronomia e dell’arte. Tutti elementi, questi, che combinati insieme rappresentano le colonne portanti del progetto di crescita e di slancio turistico, economico e sociale dell’intero comprensorio metropolitano.


L’iniziativa è poi culminata oggi con una tavola rotonda alla quale hanno preso parte il provveditore Pasqualina Maria Zaccheria, dirigente dell’ufficio scolastico di Reggio Calabria, Demetrio Marino, consigliere metropolitano delegato all’istruzione e alla formazione professionale, Giacomo Giovinazzo, direttore generale del dipartimento “agricoltura e risorse agroalimentari regionale”, Giuseppe Fata, creative director head sculpture design, Antonino Tramontana, presidente della Camera di Commercio reggina, Amalia Piscopo, ricercatrice di tecnologie alimentari presso il dipartimento di agraria dell’università reggina e Francesco Macheda, dirigente del settore “istruzione e formazione professionale” della città metropolitana.


«Con iniziative di questo tipo
– ha affermato Marino – s’incentiva ancor di più il legame fra enti, istituzioni e mondo scolastico attraverso l’opera meritevole del provveditorato agli studi che, con il “Made in Italy” odierno, concretizza il protocollo d’intesa di promozione e valorizzazione delle nostre specialità artigianali ed enogastronomiche». L’occasione è servita anche a dare il commiato al provveditore Zaccheria, destinato ad altri importanti incarichi. Così, nel consegnarle una targa quale omaggio dell’intera città metropolitana, il consigliere Marino ha aggiunto che «in questi anni ha rappresentato un punto di forza ed un valore aggiunto per l’intera comunità ed è grazie al suo operato, e a quello dei dirigenti scolastici, se oggi è stato possibile celebrare una così importate manifestazione. Vogliamo ringraziarla per quanto fatto ed esprimerle un sentito augurio per il suo proseguo lavorativo».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio