Rende, la ditta appaltatrice non paga gli operai: ci pensa la Sorical

La società di gestione delle risorse idriche liquida i salari dei dipendenti Ritec. Le somme sono state trattenute da quanto dovuto all'impresa

7
di Salvatore Bruno
2 aprile 2020
15:08

Con il determinante intervento della Sorical, in qualità di stazione appaltante, i lavoratori della Ritec Gc di Rende, impegnati nelle opere di manutenzione delle infrastrutture idrauliche e civili della Regione Calabria, hanno finalmente ricevuto le loro spettanze.
Lo comunicano in una nota gli esponenti della Cgil Cosenza Umberto Calabrone, Simone Celebre ed Alberico Napoli.

Azienda inadempiente

La vertenza iniziata nel mese di gennaio 2020 ha visto contrapposti i lavoratori e la Ritec, azienda affidataria, da parte di Sorical, dei lavori di manutenzione di una parte degli impianti idropotabili della Regione.
La Ritec si è resa inadempiente, oltre che del pagamento dei salari ai propri dipendenti, anche del versamento delle quote alla Cassa Edile Cosentina.

L'impegno della Cgil

Sin da subito la Cgil di Cosenza, nelle sue articolazioni delle categorie Fillea e Fiom, ha tentato una serie di interventi bonari nei confronti dell’azienda ma è stato necessario ricorrere alla richiesta di un intervento sostitutivo alla Sorical la quale, in qualità di stazione appaltante, per come previsto dalla legge, ha provveduto al pagamento a favore dei lavoratori di tutte le spettanze arretrate oltre che al versamento delle quote alla cassa edile. 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio