Sanità e lavoro a Vibo Valentia, il Pd prepara «l'autunno caldo» del sindaco Limardo

VIDEO | l dem si mobilitano in vista dell’incontro con il ministro per il Sud Provenzano. «Amministrazione incapace, serve una visione globale»

6
28 agosto 2020
16:27

«Sarà un autunno caldo sul fronte del lavoro e della sanità». Così il segretario provinciale del partito democratico di Vibo Valentia, Vincenzo Insardà, che nel corso di una conferenza stampa ha annunciato l'avvio di un tavolo permanente di confronto, che coinvolga le forze sociali e produttive del territorio.

 


Si preannuncia un mese di settembre fitto di impegni: il momento clou sarà il 24, quando in città è previsto l'arrivo del ministro per il Sud Giuseppe Provenzano. Al responsabile del dicastero per il Mezzogiorno saranno presentati idee e progetti per il rilancio di una città in profonda crisi. «Intendiamo con queste iniziative sostituirci di fatto all'amministrazione comunale incapace di risolvere i reali problemi del territorio. Serve una visione globale – ha proseguito Insardà – che fino ad oggi è mancata».

Sanità al primo posto

Al primo posto dell'agenda del Partito democratico c'è la sanità: «Stiamo organizzando una mobilitazione globale per richiamare l'opinione pubblica sulla delicata questione. L'ospedale di Vibo non è adeguato, negli ultimi tempi stiamo assistendo ad un lento ed inesorabile smantellamento dei reparti. Non possiamo attendere la costruzione del nuovo ospedale, che sarà completato chissà tra quanto tempo. Bisogna dare risposte subito per garantire a tutti i cittadini il sacrosanto diritto alla salute, soprattutto alla luce di questa pandemia che potrebbe richiedere maggiore sforzo da parte degli operatori sanitari».

 

Nella sede di via Argentaria il direttivo del Pd è quasi al completo. Dai vari interventi che si sono susseguiti è emersa una sonora bocciatura dell’amministrazione in carica «incapace – ha denunciato il coordinatore cittadino del Pd Francesco Colelli - di affrontare i veri problemi della città. Il nostro obiettivo è quello di rilanciare l'azione politica di un’opposizione che di fatto è frammentata e spaesata all'interno della città di Vibo. Viviamo una situazione drammatica, dove la singola pulizia di un'aiuola viene posto come la soluzione ai problemi della città. Vibo ha problemi più seri, come la sua economia disintegrata».

 

L'incontro del 24 settembre con il ministro per il Mezzogiorno potrebbe rappresentare una svolta per la città. «In quella data presenteremo infatti – ha concluso Colelli - un progetto di riconversione del sito Italcementi verso una nuova forma produttiva green. Il progetto creerà nuovi posti di lavoro».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio