Siderno, l'Europa con gli occhi dei ragazzi che chiedono lavoro

VIDEO | A confrontarsi con gli studenti dell'Ipsia anche l'ex ministro dell'Interno Enzo Bianco: «Le paure frutto di pregiudizi»

28
di Ilario  Balì
11 febbraio 2019
11:59
L’evento a Siderno
L’evento a Siderno

In un momento storico in cui le frizioni tra l’Italia e alcuni paesi europei sono all’ordine del giorno, il comitato continentale delle regioni prova a fare quadrato confrontandosi con i ragazzi delle scuole, chiedendo loro quale idea abbiano dell’Europa e cosa aspettarsi dal futuro. L’iniziativa ha fatto tappa all’Ipsia di Siderno dove rappresentanti istituzionali hanno presentato i risultati del questionario online a cui hanno partecipato circa 230mila studenti di ogni paese europeo, i quali hanno chiesto a gran voce soltanto una cosa, il lavoro.

 

«Il lavoro è l’emergenza emergenza – ha rimarcato il deputato al Parlamento italiano Antonio Viscomi – un’assenza che non può essere colmata da un sussidio finanziario. Per questo è importante sulla costruzione delle occasioni di lavoro per i ragazzi».

A lanciare un messaggio di speranza alle giovani generazioni anche Enzo Bianco, due volte ministro dell’Interno e adesso presidente della delegazione italiana del comitato europeo delle regioni. «Mio padre ha vissuto sulla sua pelle due guerre tra stati europei – ha spiegato - Oggi grazie ai trattati dell’Unione Europea c’è la pace, e se sfruttiamo questa opportunità sino in fondo, avremo opportunità di crescita soprattutto al sud. Le paure che vengono agitate - ha chiosato Bianco - si basano su pregiudizi».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio