Viabilità, i sindaci della Locride ancora in corteo: «Ritardi inaccettabili» - VIDEO

Continua il presidio democratico per il diritto alla mobilità. Stamane il sit-in ad Ardore

1
di Ilario  Balì
21 aprile 2018
13:36

I sindaci non arretrano. Dopo il vertice ministeriale di mercoledì scorso il presidio democratico per il diritto alla mobilità sulla statale 106 è ripartito stamane da Ardore, dove da anni si attende il prolungamento della variante che attualmente “muore” a Locri. Accanto ai primi cittadini anche il vescovo della diocesi di Locri-Gerace mons. Francesco Oliva, il neo assessore regionale Mariateresa Fragomeni e il senatore 5 Stelle Fabio Auddino.

A Roma i sindaci hanno denunciato i ritardi atavici e, soprattutto, l'assurdo silenzio da parte degli attori istituzionali principali sulla ri-cantierizzazione dell'opera. Intanto Il sottosegretario Del Basso ha invitato l’Anas a fornire, concretamente e in tempi brevi, un quadro reale della situazione. Prossimo step il 2 giugno nei pressi del cantiere della Bovalino-Bagnara, altro snodo cruciale nella viabilità della provincia reggina.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio