La Start-up calabrese di “Avvocato Express” vola a Budapest e Milano a rappresentare l’Italia

Nata a Catanzaro, la piattaforma ha raggiunto i due milioni di accessi e sta sviluppando il primo motore giuridico di ricerca gratuito

3 settembre 2017
10:09

La start up calabrese, fondata nel capoluogo regionale dagli avvocati Luigi Ciambrone e Antonella Mascaro, con il suo Network di oltre 10.000 avvocati sul web che da Catanzaro è giunta sin negli U.S.A. – Menlo Park/Silicon Valley- e che tratta l’assistenza legale a pagamento on line, dopo l’evento SES 2016 tenutosi a  Berlino in Germania nel mese di giugno del 2016 ora vola a Budapest in Ungheria per festeggiare l’attuale traguardo di ben due milioni di accessi/utenti sulla Piattaforma www.avvocatoexpress.it. Non solo. Nel mese di dicembre volerà anche a Milano per rappresentare l’Italia all’Open Summit 2017.

 


Già nel mese di aprile di quest’anno la startup calabrese aveva partecipato, rappresentando ancora una volta l’Italia, all’evento “Startup Safary Budapest 2017” ed ora l’amministratore delegato della start-up ritorna in questi giorni nella capitale ungherese, la c.d. “Parigi dell’Est”, per sottoscrivere una partnership con investitori interessati al progetto di “Sim0ne motore giuridico di ricerca gratuito” che attualmente versa nella fase di realizzazione, a cura di uno staff di informatici calabresi e che a breve sarà pubblicato in rete nella versione beta come intelligenza artificiale. Insomma, il primo avvocato di intelligenza artificiale sul web pronto a rispondere alle più svariate domande degli utenti che rappresenteranno i loro quesiti legali.

 

Com’è noto, dal 31 agosto 2017 è entrata in vigore la nuova legge sulla concorrenza e ci sono forti novità per gli studi legali e altri professionisti (ingegneri, commercialisti, consulenti ecc.). Con l’entrata in vigore della nuova legge sulla concorrenza, gli studi legali formati da uno o pochi avvocati correranno il rischio di uscire fuori dal mercato del lavoro. La Piattaforma catanzarese di Avvocato Express, anche multidisciplinare, diventa quindi la sede ideale per far parte di un nuovo consorzio fra avvocati e altre figure professionali e da qui l’interesse di investitori internazionali verso una Piattaforma multidisciplinare. Quello che due anni fa sembrava inusuale e fonte di scetticismo ora potrà/dovrà diventare l’ispirazione a cui aderire: pena l’esclusione dal mercato del lavoro.

 

L’idea, nata anni addietro nel capoluogo regionale, ora si pone con una forza attrattiva sempre maggiore ed è stata già premiata dal mercato con una valutazione che sfiora i 10 milioni di euro. La start-up di Avvocato Express è stata oggetto di numerose pubblicazioni tra cui quella sulla prestigiosa rivista internazionale di Private Equity- Venture Capital- Private Debt l’ Aifi di Milano. I soci Aifi sono le società finanziarie di partecipazione, le società di gestione di fondi chiusi italiani, le advisory companies di fondi chiusi internazionali, le banche italiane e internazionali con una divisione dedicata all’attività di private equity, le finanziarie regionali, le società pubbliche per la nascita e lo sviluppo di attività imprenditoriali.

 

Due milioni di accessi per la Piattaforma calabrese rappresentano un buon viatico verso ulteriori vette all’insegna dell’innovazione e nel solco della tradizione.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top