Trasporti in Calabria, dal 18 maggio dodici treni in più per i pendolari

Lo rende noto l’assessore regionale alle Infrastrutture Domenica Catalfamo. Sui convogli operazioni di sanificazione giornaliere, installazione di dispenser con gel disinfettante e segnaletica per garantire il distanziamento a bordo

18
di Redazione
15 maggio 2020
10:54

È previsto per lunedì 18 maggio l’incremento del numero delle corse dei treni regionali. Lo ha richiesto la Regione Calabria a Trenitalia per venire incontro alle richieste dei pendolari che dalla settimana prossima riprenderanno a spostarsi per lavoro. A renderlo noto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Domenica Catalfamo.

L’azione è stata determinata dai riscontri da parte degli uffici sul monitoraggio relativo all’esercizio delle linee nonché dall’esame delle esigenze della suddetta categoria di utenza anche rispetto alle nuove disposizioni della fase 2 per fronteggiare l’emergenza epidemiologica. «Nello specifico – sottolinea l’assessore - saranno 12 i treni in circolazione in più nella fascia pendolare mattutina e del primo pomeriggio, distribuiti sulle principali linee della Calabria, con un incremento di collegamenti sulle due direttrici tirrenica e ionica che porta l’offerta complessiva a 83 corse al giorno, pari al 43% dell’offerta standard».

Tutte le informazioni ed il nuovo orario dettagliato sono consultabili sulla sezione dedicata del portale regionale nonché sui sistemi di vendita (App e sito web) oltre che nella sezione Infomobilità del sito web trenitalia.com: https://www.trenitalia.com/it/informazioni/Infomobilita/notizie-infomobilita.html

 

L’assessore rileva come le modalità di erogazione del servizio da parte di Trenitalia siano in linea con l’applicazione sui treni delle misure di sicurezza previste dal Dpcm del 26 aprile, anche attraverso l’informazione ai viaggiatori sulle norme comportamentali da adottare. In particolare, tutte le carrozze sono sottoposte ad operazioni di sanificazione e igienizzazione giornaliere con le modalità indicate dal ministero della Salute.

Risultano introdotti ulteriori servizi di igiene e pulizia a bordo treno durante il viaggio e sono stati installati dispenser di gel disinfettante per mani su tutti i convogli. Inoltre, al fine di garantire il distanziamento sociale, si sta completando l’allestimento di tutta la flotta con marker sui sedili da non occupare, segnaletica sulle porte per agevolare la salita e la discesa dei viaggiatori ed indicazioni a terra per specificare la distanza da tenere in fase di discesa e per l’individuazione dell'uscita più vicina, così come ben rappresentato nelle immagini riportate a corredo del comunicato.

 

L’assessore Catalfamo, nel concludere, ricorda di rispettare le prescrizioni di sicurezza adottando un comportamento responsabile durante l’utilizzo dei mezzi pubblici, indossando sempre la mascherina protettiva, rispettando la distanza di sicurezza indicata dalle autorità sanitarie, le indicazioni e le informazioni presenti a bordo dei treni e nelle stazioni, collaborando con il personale a bordo treno ed utilizzando percorsi e porte di ingresso e uscita dai treni come indicato dai pannelli informativi. «L’utilizzo del mezzo pubblico – conclude l’assessore Catalfamo - rappresenta certamente uno dei primi segnali di ripresa ed ai passeggeri deve essere garantito oltre che il massimo standard di sicurezza anche un livello di sevizio adeguato ed in linea con le altre aree del Paese».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio