Trebisacce, zona gialla boccata d’ossigeno per il turismo mentre si lavora al pontile

VIDEO | La struttura sarà ammodernata e allungata di altri 38 metri, il sindaco Mundo: «Dovrebbe essere pronto per settembre». Intanto c'è cauto ottimismo tra imprenditori e commercianti per l'imminente stagione estiva

4
di Matteo Lauria
11 maggio 2021
21:03

Boccata d’ossigeno per gli operatori turistici dello Jonio cosentino dopo l’istituzione della zona gialla. Si lavora con trepidazione e speranzosi non solo per la ripresa delle attività ma anche in vista dell’ormai imminente stagione estiva. Musi lunghi per il coprifuoco fissato ancora alle 22 e anche per il fatto che i ristoranti possano servire i pasti solo all’aperto. Due punti contestati dai commercianti ma per il momento l’importante è ripartire. A Trebisacce c’è cauto ottimismo.

Il sindaco Franco Mundo si dice vicino agli operatori turistici e commerciali che hanno subito forti ripercussioni a causa della pandemia. «Abbiamo avviato un serie di incontri preliminari al fine di pianificare la stagione estiva. Si lavora in sinergia e nell’interesse dell’intera comunità».


Proprio sul lungomare l’amministrazione sta lavorando su un intervento di ristrutturazione, ammodernamento ed ampliamento del pontile che in questi giorni ha subito uno stop a causa di una variante tecnica. L’infrastruttura sarà allungata di altri 38 metri, tutti illuminati. Si tratta di un investimento di circa un milione di euro rientranti nell’ambito di un progetto finanziato dal fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp).

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top