Turismo, l'imprenditore balneare: «C'è crisi, ma incassi incoraggianti»

Mario Orsino di Acquappesa assicura che il numero delle presenze turistiche seppur in calo riuscirà ad evitare il tracollo finanziario del settore 

456
di Francesca  Lagatta
9 agosto 2020
15:36

I numeri sono leggermente in calo, ma per fortuna non ci sarà il disastro economico tanto temuto dagli esperti del settore, perché nonostante tutto milioni di turisti continuano a preferire la Calabria come meta per le vacanze estive. È quanto sostiene Mario Orsino (foto in basso), imprenditore balneare e titolare di un lido ad Acquappesa, un angolo di paradiso che sorge innanzi alle acque del mar Tirreno. «La crisi si avverte - dice Orsino ai nostri microfoni - ma ci stiamo difendendo abbastanza bene, soprattutto in considerazione della pandemia mondiale ancora in corso».

Voglia di mare e di divertirsi

Orsino non mente. Nel suo locale, intorno a mezzogiorno di un giorno qualunque di un mese di agosto tanto afoso quanto atipico, le persone sono ovunque. C'è chi si rilassa oziando su una poltroncina dopo un anno di lavoro, chi gioca a biliardino e chi prende il sole per avere una pelle dorata. Molti turisti sono campani, ma, a differenza degli altri anni, tanti arrivano dalle altre regioni italiane. Sono coloro che, in altri tempi, avrebbero trascorso la villeggiatura altrove, forse addirittura all'estero, ma, con la pandemia a minacciare la salute pubblica, hanno riscoperto la bellezza di una terra straordinaria e piena di risorse. «I miei clienti - dice ancora Orsino - sono rispettosi delle regole e attenti ogni normativa anti-covid. In questo senso non stiamo avendo alcun problema».

 

La ripartenza dopo mesi di buio

Oggi il peggio sembra essere alle spalle, ma Orsino, come tanti suoi colleghi, non ha dimenticato che i mesi appena trascorsi sono stati intrisi di paure e preoccupazioni. «C'è stato un momento - dice l'uomo - in cui non sapevano cosa fare». Si è discusso anche con il personale, che rischiava di rimanere a casa, ma i pensieri sembravano andare tutti nella stessa direzione. «Per cominciare c'è stato bisogno di un vero e proprio atto di coraggio, ma ce l'abbiamo fatta. Oggi posso dire che ne è valsa la pena». E, finalmente, il futuro fa un po' meno paura.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio