Welfare, un progetto per preparare 500 volontari

E’ stato presentato a Lamezia ma riguarda sei regioni del Sud Italia il progetto sperimentale “Long Life Welfare” che farà formazione nel rami della previdenza e della salute per essere di aiuto a immigrati, anziani e fasce disagiate

7
di Tiziana Bagnato
10 aprile 2018
14:42

Si chiama Long Life Welfare: il volontariato a supporto della tutela e dell’autotutela il progetto avviato dall’Anolf Nazionale in collaborazione con Anolf Sardegna, Anteas e il Centro Studi e Ricerche Idos e finanziato dalla Fondazione con il Sud per la formazione di 500 volontari su tematiche legate alla previdenza e ai diritti della fasce che hanno più difficoltà.

 


In Calabria e in altre cinque regioni del Sud il progetto è stato avviato in forma sperimentale e presentato oggi a Lamezia Terme. «L’obiettivo – hanno spiegato gli organizzatori – non è quello di di formare in poco tempo degli esperti previdenziali, bensì di preparare efficaci ripetitori del minimo che si deve sapere per conoscere e ottenere quanto dovuto, oltre ad essere indirizzati sul posto agli uffici che territorialmente si daranno carico delle pratiche».

 

Il progetto, in particolare, è stato pensato per due ampie categorie di persone che necessitano di supporto: gli immigrati e gli anziani. 102.824 gli immigrati residenti e 408 322 gli italiani over 65 anni nella nostra Regione.

 

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top