Il commovente abbraccio di due sposi centenari separati dal coronavirus

Hanno passato più di tre mesi lontani: lui era entrato nella casa di riposo appena prima del lockdown e lei ha potuto raggiungerlo solo ora. Il tenero incontro è stato immortalato e ha fatto il giro del web

77
di Redazione
25 giugno 2020
15:16
L’abbraccio dei due anziani
L’abbraccio dei due anziani

Cento anni lui, novantatré lei, settanta anni di matrimonio durante i quali non si erano mai allontanati. Poi, l’arrivo della pandemia: ci ha pensato il coronavirus a dividere i signori Guido e Maria per ben 101 giorni. A raccontare la loro storia Giuseppe Pignatiello, il sindaco di Castano Primo, in provincia di Milano.

Guido è entrato nella Rsa Don Guanella appena prima dell’avvio del loockdown a causa del diffondersi del Covid-19. Sua moglie Maria avrebbe dovuto raggiungerlo poco dopo, ma a causa dell’isolamento forzato della struttura non è stato possibile. Il suo ingresso nella casa di riposo per anziani solo ora, dopo oltre tre mesi. E dopo tutti questi giorni, finalmente, l’abbraccio con il suo Guido: un dolce e tenero incontro che è stato immortalato e ha fatto il giro del web.  

 

«È scesa dalla macchina dei figli – ha raccontato il sindaco Pignatiello - e su gambe malferme ha affrettato il passo, sentendo la voce del marito che la attendeva in sedia a rotelle nell'atrio davanti alla chiesa della struttura. "Sei arrivata" ha mormorato lui...poi la voce gli si è spezzata in gola. Lei ha abbassato la mascherina con la quale era arrivata ed è avvenuto il piccolo miracolo che si può vedere nello scatto: la moglie ha cinto dolcemente con la mano la nuca di Guido, si è chinata nella sua direzione e lui ha piegato il capo, poggiandolo contro la guancia di lei...abbandonandosi al suo abbraccio, piangendo in silenzio».

 

Un momento emozionante, durato diversi minuti prima che i due si staccassero e chiedessero di essere accompagnati in salone. «Al tavolo – prosegue il primo cittadino - lui le ha preso la mano e le ha sussurrato "adesso non ci lasceremo mai più”. Lei ha estratto un fazzolettino di carta dalla manica, si è asciugata gli occhi e poi gli ha accarezzato una guancia con quell'intimità familiare costruita mattone dopo mattone in decenni di vicinanza. "Ti ho portato le camicie nuove" ha poi detto, sorridendo radiosa come una ragazzina al primo appuntamento».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio