Anziano bruciato vivo in casa, il figlio confessa l'atroce delitto

È successo nel Salento: al culmine di una violenta lite l’uomo avrebbe dato fuoco al padre cospargendolo di alcol

86
di Redazione
30 maggio 2019
10:55

Un anziano di 89 anni, Antonio Leo, è stato trovato morto carbonizzato nella sua abitazione a Collepasso, in provincia di Lecce, a pochi metri dalla caserma dei carabinieri.

La morte sarebbe avvenuta nel pomeriggio di ieri nella villetta dell’anziano, in via Sturzo. La vittima è stata trovata senza vita in bagno, con gravi ustioni sul corpo.

A chiamare i militari è stato il figlio della vittima, Vittorio Leo, un 48enne titolare di un'agenzia immobiliare: dopo un lungo interrogatorio protrattosi nella notte l'uomo è crollato ammettendo di aver ucciso lui il padre al culmine di una violenta lite, ed è stato arrestato.

L'uomo - davanti al magistrato inquirente Luigi Mastroniani e alla presenza del proprio legale difensore - ha raccontato di aver gettato alcol addosso al padre e di avergli dato fuoco dopo un acceso diverbio. Altro particolare emerso è che Vittorio Leo ha chiamato i soccorsi alcune ore dopo il fatto. Le indagini vanno avanti, ma un importante apporto potrebbe arrivare dall’autopsia.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio