Arrivato in Italia il vaccino anti-Covid: la speranza viaggia scortata dai carabinieri

Il primo furgone con le dosi del farmaco prodotto da Pfizer Biontech conservate a meno 80 gradi ha attraversato il Brennero questa mattina diretto allo Spallanzani di Roma

di Redazione
25 dicembre 2020
11:44
Il furgone con il vaccino in un frame del video Aagtw/CorriereTv
Il furgone con il vaccino in un frame del video Aagtw/CorriereTv

La speranza viaggia a meno 80 gradi, scortata dai carabinieri. Sono arrivate in Italia le prime dosi di vaccino prodotte da Pfizer Biontech, che questa mattina hanno attraversato il valico del Brennero a bordo di un furgone speciale scortato dai militari dell’Arma (il video di Corriere.it).

Le fiale, per un totale di 9.750 dosi, raggiungeranno l’ospedale Spallanzani di Roma, dove verranno conservate sempre a bassissime temperature in attesa della prima somministrazione a medici e infermieri che partirà il 27 dicembre, data fissata per il 'vaccine-day' europeo.


Nella prima fase saranno solo 300 i luoghi di somministrazione del vaccino, principalmente ospedali. Ma sarà solo l’inizio della campagna di vaccinazione di massa, che prevede, una volta a regime, 1500 punti di somministrazioni sparsi lungo lo Stivale. A questi si aggiungeranno una serie di unità mobili che raggiungeranno chi non può spostarsi, come gli anziani e i malati.
L’hub nazionale dove saranno stipate le dosi è l'aeroporto militare di Pratica di Mare, sul litorale romano, dove tutto è pronto.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio