105esimo giorno di guerra

Bombardati due ospedali nel Donbass. Oltre mille militari ucraini trasferiti in Russia - LIVE

A Rubizhne oltre al nosocomio è stata distrutta una vicina fabbrica farmaceutica. Intanto il rabbino capo di Mosca, Pinchas Goldschmidt, è fuggito in Ungheria dopo essere stato sottoposto a pressioni per sostenere l'invasione dell'Ucraina

49
di Redazione
8 giugno 2022
07:20

Oltre mille tra militari ucraini e mercenari stranieri che si erano arresi a Mariupol sono stati trasferiti in Russia per essere interrogati, secondo una fonte di sicurezza dell'agenzia di stampa russa Tass. «Oltre 1.000 persone dall'Azovstal, compresi mercenari stranieri che si sono arresi a Mariupol, sono state trasferite in Russia - spiega la fonte -. Le forze dell'ordine stanno lavorando con loro e gli investigatori hanno in programma di portare altri prigionieri in Russia in futuro».


L'Ucraina ha affermato che sta lavorando per la restituzione di tutti i prigionieri, mentre alcuni parlamentari russi affermano che dovrebbero essere processati. In precedenza il Guardian aveva riferito che più di 900 soldati ucraini che erano rimasti intrappolati nell'acciaieria assediata di Mariupol erano stati inviati in una colonia carceraria nel territorio controllato dalla Russia in Ucraina, secondo Mosca. 


8 GIUGNO

15.27 - Kiev: la causa della crisi del grano è l'aggressione russa e non le sanzioni

La crisi mondiale del grano è provocata "dall'aggressione russa" e "non dalle sanzioni". Lo afferma Kiev, replicando alle affermazioni del governo di Mosca.

14.25 - Presidente Rada: Russia ruba il grano dalle zone occupate

«La Russia dice di voler evitare una carestia di grano ma ruba le riserve di grano nei territori occupati». Lo ha dichiarato il presidente della Rada, il Parlamento ucraino, Ruslan Stefanchuk, nel suo discorso al Parlamento europeo.

13.25- Riaperto porto Berdyansk: «Qui è pieno di grano»

Il porto dell'Ucraina sud-orientale di Berdyansk, occupato dai russi, è stato riaperto dopo lo sminamento e si prevede che le prime navi con il grano prenderanno il mare alla fine di questa settimana, ha riferito all'Agenzia russa Tass Vladimir Rogov, membro del consiglio direttivo dell'autoproclamata amministrazione locale «Tutto è pronto per la spedizione del carico, e probabilmente il grano partirà per primo. In realtà qui c'è molto grano, tutti gli elevatori sono pieni. Le prime navi dovrebbero lasciare il porto alla fine di questa settimana», ha detto.

8.32- Zelensky: «Sarà l’inverno più difficile»

Per l'Ucraina quello che verrà sarà "l'inverno più difficile". Il presidente Volodymyr Zelensky ha dato notizia di una riunione in cui si è parlato «dell'acquisto di una quantità sufficiente di gas» per la prossima stagione e della produzione di energia elettrica, con la necessità di riparare le centrali termiche ed elettriche danneggiate o distrutte in più di 100 giorni dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina. «Nella situazione attuale, a causa dell'aggressione russa, quello che verrà sarà l'inverno più difficile di tutti» e «non venderemo il nostro gas e il nostro carbone all'estero» perché «tutta la produzione sarà destinata alla domanda interna per i nostri cittadini», ha detto Zelensky nel messaggio diffuso nelle ultime ore dalla presidenza ucraina, in cui ha affermato che «il governo sta creando un quartier generale» per la gestione delle esigenze per il prossimo inverno.

6.30- Rabbino capo di Mosca fuggito in Ungheria

Il rabbino capo di Mosca, Pinchas Goldschmidt, è fuggito dalla Russia dopo essere stato sottoposto a pressioni per sostenere l'invasione dell'Ucraina. Lo rende noto Avital Chizhik-Goldschmidt, giornalista negli Stati Uniti e nuora dell'autorità religiosa ebraica. «Posso finalmente rendere noto a tutti - scrive la reporter sul suo account Twitter - che i miei suoceri sono stati messi sotto pressione dalle autorità per sostenere pubblicamente la 'operazione speciale' in Ucraina e si sono rifiutati di farlo. Sono fuggiti in Ungheria due settimane dopo l'invasione russa e ora sono in esilio dalla comunità che hanno amato e costruito e in cui hanno cresciuto i loro figli per oltre 33 anni», spiega la Chizhik-Goldschmidt.

6.00-Bombardati due ospedali

Immagini satellitari mostrate dalla Cnn documentano il bombardamento da parte russa di due ospedali nel Donbass ucraino, uno a Severodonetsk e l'altro a Rubizhne. Nella prima città, dove le forze ucraine stanno cercando di respingere i russi, si vedono vari edifici distrutti nel complesso ospedaliero, distinguibile per una croce rossa dipinta sul tetto. A Rubizhne, oltre all'ospedale è stata distrutta una vicina fabbrica farmaceutica.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top