Senza tregua

Cento giorni di guerra in Ucraina, la Nato avverte: «Prepararsi a un conflitto lungo»

Secondo fonti dell'intelligence Usa Vladimir Putin avrebbe un tumore e si sarebbe sottoposto a un trattamento nel mese di aprile. Intanto Zelensky ringrazia Biden per i lanciarazzi che starebbero per inviare nel Paese invaso (ASCOLTA L'AUDIO)

54
di Redazione
3 giugno 2022
17:44
Foto Ansa
Foto Ansa

Sono passati 100 giorni dall’inizio della guerra. Cento giorni da quel 24 febbraio, quando le forze armate russe invasero l’Ucraina e il conflitto, per quanto dichiarato dalla Nato, sembra destinato a durare ancora per molto tempo.

Intanto nella notte, il presidente Volodymyr Zelensky ha voluto ringraziare Biden e gli Usa per le armi che starebbero per inviare in Ucraina: «Gli Stati Uniti hanno confermato a vari livelli che il moderno lanciarazzi Himars sarà nel nostro paese. Queste armi ci aiuteranno davvero a salvare la vita del nostro popolo e a proteggere la nostra terra. Sono grato al Presidente Biden, a tutti i nostri amici americani e al popolo degli Stati Uniti per il loro sostegno. Non vediamo l'ora».


Invece Vladimir Putin è malato. «Il presidente russo ha un tumore e si sarebbe sottoposto a un trattamento nel mese di aprile per un cancro in stadio avanzato». È quanto scrive il Newsweek, citando fonti dell'intelligence statunitense. Da un rapporto riservato degli 007 americani emergerebbe, poi, che Putin a marzo sarebbe anche sfuggito a un attentato alla sua vita.

La cronaca del 3 giugno

20.15- Biden: «Solo Kiev può decidere se cedere territori»

«Niente sull'Ucraina, senza l'Ucraina. È il loro territorio. Non dirò loro cosa devono fare e cosa non devono fare». Lo ha dichiarato il presidente americano, Joe Biden, a Rehoboth, nel Delaware, sottolineando che solo Kiev può decidere se cedere o meno parte del suo territorio per arrivare alla pace con Mosca e porre fine alla guerra iniziata 100 giorni fa. A un certo punto, "sembra" che dovrà esserci un "accordo" fra Russia e Ucraina.

20.10- Mosca rimuove Dvornikov dal comando della guerra

Il generale Alexander Dvornikov non sarebbe più al comando dell'operazione militare russa in Ucraina. Ad affermarlo è il Conflict Intelligence Team, ong investigativa russa.

Al suo posto sarebbe stato nominato il generale Gennady Zhidko, ex comandante del distretto militare orientale e viceministro della difesa di Mosca per gli affari politici. Secondo quanto indicato dall'analista Ruslan Leviev, la rimozione potrebbe essere legata a un "processo di rotazione" dei vertici operativi delle forze armate.

11.41 - Kiev: «Guerra difensiva, non useremo armi Usa per attaccare in Russia»

L'Ucraina sta conducendo una guerra difensiva che non prevede di attaccare infrastrutture sul territorio russo con le armi fornite dagli Usa, in particolare con il lanciarazzi Himars. Così Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymir Zelensky, sul suo profilo Twitter. «I nostri partner sanno dove vengono utilizzate le loro armi. Qualsiasi affermazione secondo la quale vi è l'intenzione» di usarle per attaccare la Russia «è frutto di una operazione psicologica dei servizi speciali russi», aggiunge Podolyak nel tweet.

9.47 - Bombardamenti a Kharkiv, un morto

Una persona è stata uccisa la notte scorsa in seguito a bombardamenti russi sulla regione di Kharkiv, nel nordest dell'Ucraina: lo ha reso noto l'amministrazione militare regionale, secondo quanto riporta l'agenzia Unian. Nella città è stato colpito un edificio amministrativo e non si registrano vittime, mentre nel villaggio di Tsirkuny alcune case sono state distrutte e un civile ha perso la vita. Altre sei persone sono rimaste ferite.

9.22 - Kiev: «Nei primi cento giorni i soldati russi caduti sono 30.950»

Sono circa 30.950 i soldati russi uccisi in Ucraina nei primi 100 giorni dell'invasione russa: lo riporta l'esercito di Kiev su Twitter. Nel suo aggiornamento sulle perdite subite finora da Mosca, l'esercito ucraino indica che si registrano anche 210 caccia 175 elicotteri e 535 droni abbattuti. Inoltre le forze di Kiev affermano di aver distrutto 1.367 carri armati russi, 675 pezzi di artiglieria, 3.366 veicoli blindati per il trasporto delle truppe, 121 missili da crociera e 13 navi.

8.13 - Russia avvia esercitazione militare nel Pacifico

La Russia ha avviato un'esercitazione militare nel Pacifico mettendo in campo 40 navi da guerra e 20 aerei. Lo annuncia il ministero della Difesa russo citato dall'agenzia di stampa Tass, spiegando che le esercitazioni dureranno fino al 10 giugno. In campo navi impegnate nella ricerca di "sottomarini di un finto nemico" e che "organizzeranno la difesa aerea per gruppi tattici di navi''. Verranno condotti ''esercizi di addestramento al combattimento su bersagli di superficie e aerei", si legge nella nota del ministero della Difesa russo rilanciata dalla Tass.

8.00 - Kiev: «261 bambini uccisi da inizio della guerra»

Sono 261 i bambini uccisi in Ucraina dal giorno dell'invasione russa del Paese. 463 i feriti. Lo rende noto l'ufficio del Procuratore generale ucraino, precisando che il maggior numero delle vittime si registra nelle regioni di Donetsk, Kiev, Kharkiv e Chernihiv.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top