Coronavirus al Billionare, Sileri: «Procura aprirà un'inchiesta»

Desta preoccupazione la difficoltà nel rintracciare chi nei giorni scorsi ha frequentato il locale di Briatore, diventato focolaio. Il viceministro della Salute: «Aver dato nomi e numeri falsi significa non avere rispetto per gli altri»

147
di Redazione
27 agosto 2020
15:29
Foto d’archivio
Foto d’archivio

Verrà aperta un’inchiesta sulla questione Billionare, il locale di Porto Cervo di proprietà di Flavio Briatore, diventato un focolaio di Covid-19 con oltre 60 persone risultate contagiate. Tra questi anche lo stesso imprenditore, attualmente ricoverato al San Raffaele di Milano. Lo ha annunciato il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri. In particolare, a preoccupare ora è la difficoltà nel rintracciare chi nei giorni scorsi ha frequentato la discoteca.

 

«Rimango atterrito dal fatto che al Billionare siano stati dati numeri e generalità falsi – ha detto Sileri ai microfoni di Radio Cusano Campus -. Significa non avere la testa rivolta agli altri. Non so come verranno rintracciati questi soggetti, spero vengano trovati in altro modo, magari con la carta di credito. La Procura aprirà un'inchiesta su questo».

 

«Purtroppo – ha aggiunto - si è proceduto con la circolare e quindi con la chiusura. Io non avrei scritto un orario per il virus perché se c'è un assembramento c'è a qualsiasi ora. La chiusura è stato un atto dovuto».

 

 

LEGGI ANCHE:

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio