Coronavirus, Londra approva il vaccino Pfizer-BioNTech: sarà distribuito dal 7 dicembre

L’agenzia del farmaco britannica ha autorizzato il prodotto e sarà il primo Paese a iniziare la somministrazione: «Ha superato brillantemente tutti i test di sicurezza»

38
di Redazione
2 dicembre 2020
10:19

L’agenzia del farmaco del Regno Unito ha approvato l'uso del vaccino anti Coronavirus della Pfizer-BioNTech. È stato deciso della britannica Mhra (Medicines and Healthcare products Regulatory Agency) e sarà disponibile, per le categorie a rischio e per gli anziani, a partire dalla prossima settimana, ovvero dal 7 dicembre.

Al contrario di ogni possibile pronostico, il Regno Unito è la prima nazione ad approvare il vaccino, prima di Stati Uniti e Germania, dove questo è stato ideato.

 «Il vaccino ha superato brillantemente tutti i test di sicurezza, qualità ed efficacia e sarà in distribuzione già la settimana prossima» si legge in un comunicato del Ministero della Salute britannico. Entusiasta il ministro Matt Hancock: «Siamo molto soddisfatti, questo è uno dei progetti civili più grandi della storia. Le prime 800mila dosi arriveranno dal Belgio, ma certo molto dipenderà dalla velocità manifatturiera di Pfizer. Dai nostri dati il numero di persone che si vorrà vaccinare cresce e questo è molto confortante».


Dovrebbero riceverlo per primi i lavoratori più esposti al Covid, quali medici, infermieri anche nelle case di riposo, poi gli over 80 e le persone più vulnerabili, successivamente arriverà a tutto il resto della popolazione britannica. Per il governo Johnson, tutti gli abitanti del Regno Unito potrebbero essere vaccinati entro l’estate prossima.


Il prodotto di Pfizer necessita due dosi distanziate da tre settimane di tempo, dunque, nelle prossime settimane in Regno Unito potrebbero essere vaccinate circa dieci milioni di persone. L’agenzia del farmaco britannica ha comunque già prenotato ben 100 milioni di dosi di quello “fatto in casa” da Oxford Astrazeneca. Un prodotto che nelle ultime settimane ha destato critiche per la sua efficacia (90% su un 70% circa di media) che è stata riscontrata per un errore in laboratorio e non in maniera volontaria.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top