Covid, il ministro Speranza: «Dove vacciniamo crollano contagi e decessi»

Il titolare della Salute parla di numeri migliorati soprattutto tra personale sanitario e nelle rsa. «La situazione è ancora difficile ma non come un anno fa». E intanto sono disponibili in Italia altre tre milioni di dosi

27
di Redazione
1 aprile 2021
11:30

«La campagna di vaccinazione sta correndo e dovunque riusciamo a vaccinare vediamo che c'è un crollo del tasso di contagi. Penso al mondo del personale sanitario ma anche nelle rsa, luoghi in cui in tanti hanno perso la vita. Aver vaccinato nelle rsa ha prodotto immediatamente un risultato visibile: è crollato il tasso di contagi e decessi. Questo ci dice che la vaccinazione è la via maestra per chiudere questa situazione e ora siamo nella condizione per produrre un'accelerazione». Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, intervenendo al summit Coldiretti e Filiera Italia con il Governo. 

Situazione difficile ma non come un anno fa

«Siamo in una fase importante di lotta all'epidemia. Ma chi racconta che stiamo come un anno fa dice una cosa clamorosamente non vera. Ieri abbiamo raggiunto 10 milioni di vaccinazioni e c'è un'accelerazione in corso. Stiamo provando a sviluppare tutte le energie di cui disponiamo sul territorio per velocizzare la vaccinazione, che è la vera arma di cui disponiamo». Il ministro ha poi detto che «nelle prossime settimane arriveranno più dosi, la nostra macchina è pronta e allertata. Abbiamo costruito intese che ci permettono di arrivare a numero di vaccinati tale da aprire una stagione diversa in un tempo che non sarà troppo lungo».


La situazione, ricorda Speranza, è ancora complessa, in Italia e non solo. «La variante inglese è diventata prevalente a livello europeo, tanto che il presidente Macron - ha sottolineato - ha annunciato ieri la zona rossa per tutta la Francia, dove per diverse giornate ci sono stati oltre 40.000 casi. Siamo ancora in una fase complessa dell'epidemia ed è vero anche per l'Italia. Il posto di terapie intensive occupato da pazienti Covid è significativo, la pressione sulle strutture sanitarie è forte, il numero contagiati e decessi non può esser sottovalutato».

Altre tre milioni di dosi disponibili

Intanto il Commissario per l'emergenza Francesco Paolo Figliolo ha annunciato che tra «oggi e domani arriveranno oltre 1,3 milioni di dosi di Astrazeneca».  Figliolo è a Cagliari per un sopralluogo nei due hub di vaccinazione, insieme al capo dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio. «Stiamo continuando nel nostro giro di verifica perché la macchina sia pronta quando a brevissimo avremo un'alta disponibilità di vaccini» ha aggiunto ricordando che sono già arrivate oltre 500mila dosi di Moderna e ieri sono state consegnate oltre un milione di dosi Pfizer. «Questo darà nuovo fiato alle trombe per poter fare il Piano in maniera coerente» ha aggiunto.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top