Emergenza pandemia

Covid, l’Oms: «Italia vicino al picco, arriverà entro 2-3 settimane»

Data l'altissima trasmissibilità della variante ormai prevalente è stata superata la soglia dei 2,5 milioni di italiani attualmente positivi

219
di Redazione
17 gennaio 2022
07:00

Il virus SarsCoV2 inizia a rallentare la sua corsa e la velocità di crescita dei contagi in Italia è in leggero calo. Questo significa, secondo la previsione dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che il picco nel nostro Paese è «vicino» e potrebbe essere toccato in 2-3 settimane, per poi essere seguito da una fase di decrescita dell'epidemia.

Al contempo, data l'altissima trasmissibilità della variante Omicron ormai prevalente, è stata superata la soglia dei 2,5 milioni di italiani attualmente positivi ed è dato per certo che entro la fine del 2022 quasi tutta la popolazione sarà entrata in contatto con Omicron. A indicare la probabile evoluzione dell'epidemia è stato il direttore dell'Oms Europa, Hans Kluge: «In paesi come l'Italia e la Grecia ci stiamo avvicinando moltissimo al picco ed è molto probabile che in Europa arrivi prima di quanto previsto, ossia entro 2-3 settimane».


La variante Omicron

Alla variante Omicron, ha inoltre sottolineato, «non si può scappare, ed anche se è più mite a livello individuale», considerando «il numero di non vaccinati prevediamo che in qualsiasi momento da qui a marzo 40 paesi europei su 53 subiranno un elevato stress su ricoveri e terapie intensive». Da qui l'importanza della vaccinazione con la quale, ha ricordato, è «10 volte meno probabile contrarre malattia grave o morire». Anche il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri mette in guardia: «Omicron raggiungerà tutti, non c'è scampo. Non c'è dubbio che entro la fine del 2022, salvo che arrivi un'altra variante, quasi tutta la popolazione italiana avrà incontrato questa variante».

Covid, la situazione in Italia

I numeri della pandemia in Italia continuano ad essere sostenuti. Sono 149.512 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore (sabato 180.426) e le vittime sono 248 mentre sabato erano state 308. E con 927.846 tamponi effettuati, il tasso di positività è al 16,1%, in aumento. Rispetto alle ospedalizzazioni, sono 1.691 i pazienti in intensiva, 14 in più nel saldo tra entrate e uscite, ed i ricoverati nei reparti ordinari sono 18.719 (+349). Superati i 2,5 milioni di attualmente positivi in Italia: sono 2.548.857, con un incremento nelle ultime 24 ore di 78.010.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top