Covid, spunta nuova variante di New York: potrebbe allentare efficacia vaccini

Mentre Joe Biden celebra il traguardo di 50 milioni di iniezioni somministrate salta fuori la nuova forma di coronavirus che spaventa la Grande Mela

95
di Redazione
26 febbraio 2021
12:33
foto Ansa
foto Ansa

Salta fuori una nuova variante del coronavirus negli Stati Uniti, proprio mentre Joe Biden celebra il traguardo di 50 milioni di vaccini inoculati: dopo quella inglese, brasiliana e sudafricana, è comparsa quella newyorchese, che si aggiunge a quella californiana.

La nuova forma del Covid-19 spaventa la Grande Mela perché ha una preoccupante mutazione che potrebbe indebolire l'efficacia dei vaccini, aiutando il virus a schivare la reazione del sistema immunitario. Lo ha rivelato il New York Times citando due studi che però non sono ancora stati rivisti da altri scienziati o pubblicati su un giornale scientifico: il primo dell'università Caltech nel Golden State, postato online martedì, il secondo di un gruppo di studiosi della Columbia University.


L'ultima variante, chiamata B.1.526, è stata scoperta per la prima volta in alcuni campioni raccolti a Nyc in novembre. A metà febbraio rappresentava circa un quarto delle sequenze virali in un database condiviso dagli scienziati. I pazienti contagiati sono in media di circa sei anni più vecchi e hanno più probabilità di essere ricoverati in ospedale.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top