Domenica delle Palme, il Papa: «Certezze sgretolate ma coraggio»

Il pontefice nell'omelia della messa celebrata in streaming si è rivolto poi ai giovani: «Guardate ai veri eroi, ma quelli che danno sé stessi per servire gli altri»

di Redazione
5 aprile 2020
13:02
168
Papa Francesco (foto Ansa)
Papa Francesco (foto Ansa)

Papa Francesco apre oggi i riti della Settimana santa che precede la Pasqua, celebrando per la prima volta in streaming da una San Pietro senza fedeli la messa della Domenica delle palme.

«Oggi -ha detto Francecso nell'omelia - nel dramma della pandemia, di fronte a tante certezze che si sgretolano, di fronte a tante aspettative tradite, nel senso di abbandono che ci stringe il cuore, Gesù dice a ciascuno: 'Coraggio: apri il cuore al mio amore. Sentirai la consolazione di Dio, che ti sostiene'». 

«Siamo al mondo - ha detto ancora - per amare Lui e gli altri. Il resto passa, questo rimane». E ha aggiunto: «Il dramma che stiamo attraversando ci spinge a prendere sul serio quel che è serio, a non perderci in cose di poco conto; a riscoprire che la vita non serve se non si serve. Perché la vita si misura sull'amore. Allora, in questi giorni santi, a casa, stiamo davanti al Crocifisso, guardate il Crocifisso, che è la misura dell'amore di Dio per noi. Davanti a Dio che ci serve fino a dare la vita, chiediamo la grazia di vivere per servire».

Poi Francesco lancia a tutti un invito: «Cerchiamo di contattare chi soffre, chi è solo e bisognoso. Non pensiamo solo a quello che ci manca, ma pensiamo al bene che possiamo fare».



Poi ha indicato ai giovani, nella domenica in cui la Chiesa celebra la Giornata Mondiale della Gioventù diocesana, i veri eroi ai quali guardare. «Cari amici, guardate ai veri eroi - dice Francesco rivolto ai giovani -, che in questi giorni vengono alla luce: non sono quelli che hanno fama, soldi e successo, ma quelli che danno sé stessi per servire gli altri.

Sentitevi chiamati a mettere in gioco la vita. Non abbiate paura di spenderla per Dio e per gli altri, ci guadagnerete! Perché la vita è un dono che si riceve donandosi. E perché la gioia più grande è dire sì all'amore, senza se e senza ma. Come ha fatto Gesù per noi», conclude il Papa.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio