Aggressione mortale

Giovane ucciso a botte in una piazzola di sosta, il padre lo riconosce dai tatuaggi

La brutale aggressione avvenuta tra Milano e Varese. La Questura aveva divulgato le foto dei tattoo per riuscire a risalire all’identità della vittima

33
di Redazione
16 maggio 2022
15:16
I tatuaggi sul corpo della vittima, foto ansa
I tatuaggi sul corpo della vittima, foto ansa

Un uomo si è presentato ai carabinieri di Corsico (Milano) per denunciare la scomparsa di suo figlio e, a quanto si apprende, lo avrebbe riconosciuto nella vittima della brutale aggressione mortale avvenuta in una piazzola di sosta della ss 336 tra Vanzaghello (Milano) e Lonate Pozzolo (Varese), la scorsa settimana.

 


Pochi giorni fa la Questura di Varese, su disposizione dell'autorità giudiziaria di Busto Arsizio (Varese), ha divulgato le foto dei tatuaggi della vittima, un giovane straniero. Sarebbe stato grazie a queste immagini che il padre ha riconosciuto il giovane ucciso. Ulteriori accertamenti e indagini sono in corso.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top