Emergenza meteo

Il maltempo infuria in Sicilia, auto trascinate dal fango e muri crollati. Il prefetto di Agrigento: «Non uscite»

L’ondata di maltempo sta causando l’allagamento di aziende e cedimenti di porzioni di strada. A Sciacca sgomberati i residenti di due palazzi

34
di Redazione
11 novembre 2021
14:24
Maltempo in Sicilia, foto ansa
Maltempo in Sicilia, foto ansa

Disagi per l’ondata di maltempo che sta interessando in queste ore la Sicilia. Un muro di sostegno è crollato a ridosso di un edificio di 7 piani a Sciacca (Agrigento). Gli abitanti di due palazzi sono stati sgomberati. Diverse auto sono state interessate dal crollo che ha provocato il cedimento di una porzione di strada di asfalto.

I disagi in Sicilia

Nella zona trapanese tra Castelvetrano e Selinunte, invece, i danni dal maltempo ammontano a milioni di euro con tetti di capannoni volati, muri caduti, cancellate divelte, oliveti e vigneti sommersi dall'acqua, supermercati allagati.


Proprio alla rotonda dopo lo svincolo autostradale che smista il traffico verso Castelvetrano o gli altri comuni vicini si è allagato il grosso punto vendita Conad, che è chiuso oggi e domani, diverse strutture prefabbricate sono state scoperchiate o sono volate.

Il fiume Modione è straripato allagando oliveti e colture. Una barca da pesca a Marinella di Selinunte è affondata. L'illuminazione pubblica a Castelvetrano è saltata. L'azienda Geolive una grossa struttura che si occupa di olive da pasto, con uno stabilimento esteso per circa 100 mila mq, è stata sommersa dall'acqua: i grossi bidoni dove le olive vengono messe con acqua e soda galleggiano nell'enorme spiazzo dell'azienda e hanno anche invaso la corsia della strada che porta a Marinella di Selinunte. 

Maltempo, l’appello del prefetto

Il prefetto di Agrigento Maria Rita Cocciufa in relazione all'ondata di forte maltempo lancia «un accorato appello a tutti gli agrigentini, residenti in ogni paese: non mettetevi in macchina e non uscite di casa, la condizione è di grande, grandissimo, rischio». «L'ondata di forte maltempo - spiega il Prefetto - sta interessando la zona Nord della provincia. Ci sono importanti criticità a Sciacca, Menfi, Ribera e nei Comuni più piccoli del circondario. Ci sono situazioni emergenziali e si sta profilando l'evacuazione dei cittadini che hanno avuto dei danni o che sono a rischio. Più torrenti sono straripati e siamo veramente in allerta. Dalle informazioni in mio possesso, con buona probabilità, seppur stiamo parlando di condizioni meteo imprevedibili, questa ondata di maltempo si sta ulteriormente avvicinando all'Agrigentino dove dovrebbe giungere in nottata».

«Lancio un accorato appello - conclude il prefetto - non mettetevi in macchina e non uscite di casa. Assolutamente non uscite di casa, la condizione è di grande, grandissimo, rischio».

 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top