La tragedia

Morte della piccola Elena, lo psichiatra: «Figlicidio è cortocircuito più drammatico della mente umana»

Massimo Di Giannantonio, presidente della Società italiana di psichiatria: «Queste vicende non avvengono mai per caso, mai da un minuto all'altro. Suonano come un monito per la società»

532
di Redazione
15 giugno 2022
06:30
La polizia mortuaria trasporta il corpo di Elena (Foto Ansa)
La polizia mortuaria trasporta il corpo di Elena (Foto Ansa)

«Un figlicidio è il cortocircuito più drammatico di ciò che può accadere nella mente di un essere umano, in particolar modo di un essere umano di sesso femminile, di una madre. Ed è sempre bene dire che di solito queste vicende non avvengono mai per caso, mai da un minuto all'altro, mai senza nessuna indicazione pregressa. Suonano come un monito per la società».

È l'analisi di Massimo Di Giannantonio, presidente della Società italiana di psichiatria sull'omicidio della piccola Elena Del Pozzo, 5 anni, trovata morta nel Catanese dopo che la donna stessa, Martina Patti, 23 anni, ha indicato alle forze dell'ordine dove rinvenire il corpicino.


«Per andare a vedere gli elementi che indicavano una sofferenza e un disagio così gravi, elementi che certamente esistevano e certamente non sono stati colti, occorrerà scavare nella storia del passato prossimo, oltre che del passato remoto di questa donna»

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top