Emergenza pandemia

Niente isolamento fiduciario al rientro in Italia da mete Covid-free: l’ordinanza del ministero

Il provvedimento è valido fino al 31 gennaio 2022 salvo eventuali proroghe. Resta l'obbligo di effettuare il test con tampone molecolare o antigenico in partenza e in arrivo sul territotio nazionale

1
28 settembre 2021
20:45

Niente isolamento fiduciario al rientro in Italia da una delle mete extra-Ue previste nei corridoi turistici Covid-free stabiliti dal ministero della Salute, ma c'è l'obbligo di effettuare il test con tampone molecolare o antigenico in partenza dall'Italia e in arrivo sul territotio nazionale. Inoltre, se la permanenza nel paese estero è superiore a 7 giorni, è necessario un test da effettuarsi nel periodo di soggiorno. I soggetti sono esentati da isolamento fiduciario presentando all'atto dell'imbarco dal paese estero un test negativo effettuato nelle 48 ore precedenti e facendo un ulteriore test in arrivo all'aeroporto nazionale.

L'ordinanza è valida fino al 31 gennasio 2022 salvo eventuali proroghe. È istituto presso il ministero della Salute, si sottolinea, un tavolo tecnico di monitoraggio e coordinamento composto da rappresentanti dei ministeri di Salute, Turismo e Affari esteri, da rappresentanti dele aziende turistiche e delle società aeroportuali.


guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top