Nuova protesta dei ristoratori, bloccata l'A1 nei pressi di Firenze: «Non ne possiamo più»

Uno dei manifestanti è stato investito: l'auto dopo averlo urtato si è allontanata. È accaduto all'uscita di Incisa

18
19 aprile 2021
10:30
Le foto della protesta dalla pagina fb di Tni Italia
Le foto della protesta dalla pagina fb di Tni Italia

Nuova protesta dei ristoratori di Tni (Tutela nazionale imprese) Italia: stamani hanno bloccato l'A1 vicino all'uscita di Incisa (Firenze), prima in sud e poi in entrambe le direzioni. «Ci sono imprenditori - ha spiegato il presidente di Tni, Pasquale Naccari, originario di Tropea -, gente stanca di subire, che vorrebbe riaprire e tornare a lavorare, rispettando i protocolli di autogrill e mense. Vorrebbero lavorare, e non all'esterno col freddo».

C'è anche Ermes Ferrari, il ristoratore modenese che a Roma il 6 aprile era vestito da sciamano come Jake Angeli a Capitol Hill: «Mentre la gente piangeva davanti al Parlamento e chiedeva un aiuto - ha detto - tutti si sono concentrati solo su un cappello e due corna. Non ne possiamo veramente più dovete farci riaprire, perché veramente questo è un disegno criminale per far saltare la spina dorsale delle partite Iva italiane. Non è vero che siamo evasori, perché noi siamo la dorsale dell'Italia».


Uno dei manifestanti che stava partecipando alla protesta, in diretta Fb, è stato investito da un'auto senza riportare gravi conseguenze. L'uomo, a quanto si vede nel video diffuso da Tni, era tra i protestanti che si erano messi davanti all'auto per non farla passare ma la vettura ha tirato dritto urtandolo per poi allontanarsi: è caduto si sarebbe fatto male a una spalla. Dopo l'incidente, il presidente di Tni Italia, Pasquale Naccari, ha interrotto la diretta Fb dal luogo del blocco.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top